Ultimo aggiornamento alle 23:07
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 5 minuti
Cambia colore:
 

Catanzaro-Cosenza

L’attesa è finita, è il giorno del derby di Calabria. Ecco chi gioca

Vivarini «Dobbiamo giocare come Sinner». Caserta: «Mi aspetto un grande spettacolo». Assenti Situm tra le Aquile e Viviani tra i Lupi

Pubblicato il: 26/11/2023 – 7:02
L’attesa è finita, è il giorno del derby di Calabria. Ecco chi gioca

Dopo tanta attesa, finalmente ci siamo. È arrivato il giorno del derby tra Catanzaro e Cosenza, calcio d’inizio fissato per le 16.15. Una partita attesa a lungo, che in serie B non si vede da oltre trent’anni e che nelle ultime settimane ha provocato non poche polemiche a causa delle restrizioni imposte alla tifoseria cosentina, presente allo stadio “Ceravolo” in un numero inferiore (750 i biglietti disponibili andati subito a ruba) rispetto a quelle che erano le aspettative per una giornata così sentita da entrambe le piazze. Sugli spalti ci saranno i massimi rappresentanti politici delle due città, i sindaci Nicola Fiorita e Franz Caruso e i presidenti dei rispettivi consigli comunali Gianmichele Bosco e Giuseppe Mazzuca che pur auspicandosi, nei giorni scorsi, la totale mancanza di limitazioni nell’accesso allo stadio dei sostenitori ospiti, poco hanno fatto per invertire la decisione finale della Prefettura di Catanzaro. La sensazione è che si sia persa una buona occasione per far vivere al meglio a entrambe le tifoserie una giornata di passione.

I tifosi giallorossi alla squadra: «Non è una partita qualsiasi»

Durante la rifinitura di ieri, i tifosi giallorossi hanno chiesto alla squadra di dare il massimo. «Domenica non è una partita – ha detto rivolgendosi al gruppo in religioso silenzio -, e Pietro (Iemmello, ndr) lo sa più di tutti qui dentro, è la partita. Dobbiamo vincere».
«Voglio un Catanzaro alla Sinner in Coppa Davis». Queste, invece, le parole di Vincenzo Vivarini presentando la partita della sua squadra con il Cosenza. Il tecnico vuole dai suoi ragazzi una prova di maturità, come dimostrato di recente dal fuoriclasse del tennis italiano. «Sinner – ha detto l’allenatore – ha messo in mostra grandi qualità tecniche, forza, concentrazione e sangue freddo. Noi dovremo fare lo stesso, sono questi gli ingredienti che fanno la differenza nei grandi appuntamenti. Il Cosenza conosce bene la categoria, ha tante individualità importanti, ma noi abbiamo fatto bene finora e non dobbiamo fermarci nonostante le tre sconfitte consecutive».


Tra i giallorossi sarà assente soltanto Situm, l’ex di turno insieme a Brignola, Verna e il tecnico Vivarini, ex calciatore del Cosenza per pochi mesi nel 1990. Il Catanzaro dovrebbe quindi scendere in campo con questo undici (4-4-2): Fulignati; Katseris, Scognamillo, Brighenti, Veroli; Sounas, Ghion, Pontisso, Vandeputte; Iemmello, Biasci. 

Caserta: «Mi aspetto un grande spettacolo, noi siamo pronti»

Grande entusiasmo anche per il popolo silano che non ha fatto mancare il suo sostegno alla squadra prima della partenza per Catanzaro. Ieri sera il pullman rossoblù, all’uscita dallo stadio “San Vito-Marulla” è stato travolto dall’affetto dai tifosi.

Il tecnico del Cosenza Fabio Caserta alla vigilia della partita è apparso sereno, ammettendo di avere l’imbarazzo della scelta, specie nel settore avanzato. «Prima dell’inizio del campionato – ha evidenziato – si parlava solo di questa partita. Finalmente è arrivata, anche perché poi l’attesa ti porta via energie mentali, ma nonostante tutto la squadra in queste due settimane si è allenata bene. Partite così si preparano da sole. Affronteremo una squadra forte, con una sua identità precisa, che fa del palleggio la sua forza. Cercheremo di fare una grande prestazione. Abbiamo dimostrato più volte di essere in grado di farlo, soprattutto fuori casa. Da questo punto di vista solo sereno e fiducioso, la qualità maggiore del Cosenza è il collettivo». Sui tifosi: «Sono stati molto bravi, alla fine degli allenamenti, ci hanno chiesto di pensare al campo, che alla tensione per la gara ci pensano loro. Ma è ovvio che siamo tutti tesi. I derby sono partite particolari, tutti noi sappiamo cosa si aspettano i tifosi». «Il Catanzaro – ha detto ancora Caserta – nelle ultime tre partite, pur perdendo, ha fatto ottime cose. Gioca bene e nel complesso sta disputando un grandissimo campionato. Noi dovremo limitarlo al massimo. Non conosco Vivarini personalmente, ma devo fargli i complimenti per il lavoro che ha svolto negli ultimi anni. Dovremo limitare il loro gioco, pensando, però, anche a a noi stessi, a come imposteremo la gara. Spero che sia un derby bello, in cui possa vincere lo spettacolo. Sarà un derby in cui non mancheranno gli sfottò tra tifoserie, ma tutto dovrà fermarsi lì. Noi faremo una battaglia sul campo, per il resto dovremo dare un segnale positivo a tutta l’Italia. Loro avranno la spinta del pubblico di casa, noi avremo meno tifosi per tutte ciò che è successo in settimana, daremo il massimo anche per loro». Su Tutino: «Sente tantissimo questa partita, qua a Cosenza ha fatto gli anni migliori della sua carriera, si sente amato, coccolato. Io a volte litigo con lui, perché ha un potenziale tecnico che spesso non sfrutta pienamente. È un peccato che un giocatore con le sue qualità non giochi in serie A. Lui deve sacrificarsi ancora di più durante gli allenamenti per arrivare meglio in partita. Non deve accontentarsi». Su Canotto: «Rispetto a quindici giorni fa sta meglio, potrebbe giocare anche titolare». Su Florenzi: «Ancora lui adesso sta bene. È il Florenzi che ho sempre visto da avversario». Nel Cosenza sono tutti disponibili tranne Viviani. Questa la probabile formazione che scenderà in campo con il 4-2-3-1: Micai; Martino, Meroni, Venturi, D’Orazio; Calò, Praszelik; Marras, Voca, Tutino; Forte. (f.v.)

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x