Ultimo aggiornamento alle 6:40
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

le eccellenze

Il Biomedico fiore all’occhiello del liceo scientifico “Fermi” di Cosenza: il racconto di una diplomata

Ma l’istituto, pur riconfermandosi scuola di qualità, non è risparmiato dalla fredda logica dei numeri alla base del dimensionamento

Pubblicato il: 28/11/2023 – 17:46
Il Biomedico fiore all’occhiello del liceo scientifico “Fermi” di Cosenza: il racconto di una diplomata

COSENZA Il progetto del biomedico finalmente in Parlamento. La notizia che possa diventare un nuovo indirizzo di studio ordinamentale è stata salutata positivamente nella sala Convegni dell’Ordine provinciale dei Medici e degli Odontoiatri di Cosenza e Provincia: presenti tra gli altri Giusi Princi, dirigente scolastica promotrice della sperimentazione biomedica nei Licei e vicepresidente della Regione Calabria con delega all’Istruzione, e Simona Loizzo parlamentare della Lega, presentatrice della proposta di legge.
Tra gli interventi quelli di docenti e studenti di due poli scolastici importanti del territorio che hanno fatto la storia del biomedico sin dai primissimi anni di sperimentazione; tra questi il Liceo Scientifico Fermi. A raccontare la sua esperienza di ex studentessa del Liceo Fermi oggi al 4 anno della facoltà di Medicina dell’università di Catanzaro, Mariagiovanna Rizzuto che presso il noto Liceo scientifico cosentino ha frequentato proprio il corso di biologia a curvatura biomedica.
«Sono onorata di raccontarvi la mia esperienza a sostegno di questo progetto e dell’importanza straordinaria che penso possa avere nel futuro di centinaia di studenti desiderosi di abbracciare il mondo della biologia e della medicina soprattutto». Esordisce così Mariagiovanna, per poi offrire la sua diretta testimonianza: «L’aspetto più importante è stato per me poter interagire con medici, specialisti a nostra completa disposizione. Una volta diplomata ho tentato il test di ingresso a Medicina e sono rientrata immediatamente in graduatoria. Ed è per questo motivo – ha proseguito – che credo molto nella possibilità che questo corso possa diventare finalmente un liceo biomedico a tutti gli effetti, fra l’altro tutti noi sappiamo quanta economia ruoti intorno ai test di medicina: basti pensare alle scuole di preparazione, ai corsi privati che creano disparità sociali, poiché non tutte le famiglie hanno la stessa possibilità economica. Inoltre – ha concluso Rizzuto -integrare le conoscenze dell’ambito medico-sanitario già nel percorso di studi della scuola superiore offre l’immenso vantaggio di consolidare e fortificare conoscenze che non saranno utili solo per l’eventuale superamento del test di selezione, ma soprattutto per gli studi universitari successivi, per l’impostazione di un metodo di studio, e per la successiva integrazione nell’ambiente ospedaliero».

Visibilmente fiere ed emozionate le ex professoresse della Rizzuto: Francesca Elia e Anna Maria Aiello, quest’ultima referente per il Liceo Fermi proprio del percorso di Biologia con curvatura biomedica, che definisce «esperienza unica e coinvolgente». «Per i nostri studenti il Biomedico vuol dire affiancare alla formazione personale la risposta ad esigenze future di studio universitario. Il metodo e i contenuti proposti aiutano a maturare scelte consapevoli grazie ad esperienze sul campo che formano ed orientano al tempo stesso». Aiello ha quindi fornito i risultati ottenuti in sei anni di corso e le fattive ricadute sugli studenti, che pure non sono serviti, a quanto pare, a scongiurare un dimensionamento che spesso sacrifica alla logica asettica dei numeri la qualità delle proposte didattico-formative oggi in campo, e che annoverano il Fermi certamente tra le scuole più significative di Cosenza e provincia.

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x