Ultimo aggiornamento alle 8:10
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 4 minuti
Cambia colore:
 

il progetto

Cosenza, ecco perché la mostra diffusa De/Rivo merita di essere visitata – FOTO

Contaminazioni, arte e (ri)scoperta dei luoghi antichi di Cosenza: ha aperto i battenti nello storico quartiere Riforma-Rivocati l’originale evento culturale

Pubblicato il: 31/12/2023 – 16:47
Cosenza, ecco perché la mostra diffusa De/Rivo merita di essere visitata – FOTO

COSENZA È stata inaugurata nei giorni scorsi a Cosenza la mostra diffusa De/Rivo. Numerose le persone presenti al taglio del nastro di un evento culturale che durerà un anno con l’esposizione delle opere di 29 fotografi professionisti e amatori all’interno delle attività commerciali del quartiere Riforma/Rivocati e delle strade adiacenti. Dai ristoranti, alle botteghe d’arte, dalle autofficine alle autoscuole, fino ad arrivare ai fruttivendoli, ai bar, ai mobilifici, sono stati davvero numerosi i commercianti che hanno accolto con entusiasmo questa originale iniziativa.
Il progetto si pone l’obiettivo di portare l’attenzione dei cittadini (e non solo) verso un quartiere centrale e storico della città di Cosenza che, nonostante le enormi difficoltà che lo caratterizzano, conserva un fascino antico ineguagliabile. Le sue botteghe si contaminano con le nuove attività, nate per la voglia e la determinazione di chi vuole combattere per restare.
Dopo gli onori di casa fatti da Massimo Ciglio, componente del comitato nato per la salvaguardia del quartiere di cui è presidente Giulia Fragale, la parola è passata a Cecilia Vaccari, fotografa cosentina e ideatrice dell’evento. Con un filo di emozione, ha raccontato con quanto entusiasmo è stata abbracciata la sua idea di portare la bellezza nella quotidianità dei cittadini attraverso questa mostra diffusa che vedrà esposte quattro foto per ogni fotografo nel corso del 2024. Ognuno esporrà un’opera a stagione.
Foto a tema libero: molti degli scatti proposti dai fotografi sono in bianco e nero. Alcuni più vicini alla fotografia di strada, altri più introspettivi e personali. Una varietà interessante con tante sfumature di bellezza.


Il pomeriggio è proseguito in una piacevole passeggiata in compagnia di Carmela Bilotto, guida turistica della città che ha catturato l’attenzione dei presenti con i suoi racconti misti di storia, cultura popolare e leggende di una zona splendida di Cosenza, per troppo tempo rimasta ai margini delle attività delle varie amministrazioni comunali che si sono succedute. Perché, come evidenziato dai responsabili del Comitato Riforma Rivocati, «percorrere strade e vicoli con i nostri corpi e i nostri passi attraverso una mostra fotografica diffusa, è un atto politico e ci qualifica come cittadine e cittadini».
Poi tutti i presenti sono idealmente andati “alla deriva”. Lasciandosi guidare dalla curiosità, hanno invaso le attività commerciali che ospitano le opere, creando momenti di scambio e di piacevole convivialità.
Una iniziativa lodevole nata dall’amore per la propria città e per un positivo senso di appartenenza.
La mostra è visitabile negli orari di apertura delle attività commerciali coinvolte che saranno riconoscibili per un adesivo esposto sulla porta. (redazione@corrierecal.it)

Luoghi e autori della mostra

Raffaella Arena – Montalto sport via Rivocati
Aguinaldo Melo – Montalto bici via Rivocati
Alessandro Aiello – Motofficina Mastro Gigino via Rivocati
Ivana Russo – Ristorante Il Paesello Via Rivocati
Cecilia Vaccari – Opificio degli spiriti via Rivocati
Helen Mari – Panificio Aurora via Rivocati
Ercole Scorza – Ovo via Rivocati
Francesco Arena – Osteria Aurora via Rivocati
Francesca Rossano – Mobilificio Perri piazza Riforma
Diego Mazzei – Momenti gustosi via Romualdo Montagna
Marco Ascrizzi – Orto Brutia via Romualdo Montagna
Claudio Valerio – Pellissima via Perugini
Nanni Spina – bar Mimì&Cocò via Perugini
Pietro D’Ambrosio – Big Ben corso Umberto
Manuela Marino – Vanessa abbigliamento corso Umberto
Francesco Cristiano – bar Ida via San Martino
Mimmo Marigliano – Amethyste viale Trieste
Raffaella Galizia – bar Vulcano viale Trieste
Antonio Spadafora – Capitan Antenna viale Trieste
Michele Curiale – Antica macelleria di piazza Riforma via Vittorio Veneto
Samuel Mazzotta – Il mio Calzolaio viale Trieste
Giada Pellegrino – La Mimosa viale Trieste
Fabrizio Liuzzi – bar Rossenero viale Trieste
Serena Clausi – L.M. Creation viale Trieste
Martina Avolio – Liquigas viale Trieste
Giulia Rossi – Biciclettari via Sabotino
Giuseppe Greco – Ferramenta Rovito via Sabotino
Stefania Lecce – Autoscuola Curcio via Sabotino
Pierluigi Ciambra – Temple Coffee via del Sempione

Foto Alessandro Aiello

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x