Ultimo aggiornamento alle 22:52
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

la delibera

“Perseguono interessi e fini pubblici”, la Regione conferma sei partecipazioni strategiche

Il piano di razionalizzazione prevede il mantenimento della presenza in Banca Popolare Etica, Fdc, Fincalabra, Sacal, Sorical e Terme Sibarite

Pubblicato il: 05/01/2024 – 17:44
“Perseguono interessi e fini pubblici”, la Regione conferma sei partecipazioni strategiche

CATANZARO Sono strategiche essenzialmente perché svolgono servizi di pubblico interesse o attività fondamentali per l’ente di perseguire i propri fini istituzionali. La Giunta regionale guidata dal governatore Roberto Occhiuto ha approvato il piano di razionalizzazione periodica delle partecipazioni prevedendo il mantenimento delle partecipazioni in sei società: Banca Popolare Etica, Ferrovie della Calabria, Fincalabra, Sacal, Sorical e Terme Sibarite. Le motivazioni del mantenimento delle partecipazioni vengono evidenziate in un allegato al Piano.

Le motivazioni del mantenimento

Per Banca Popolare Etica si evidenzia che «l’analisi economico-finanziaria acquisita riporta un trend positivo e bilanci in utile, con conseguente assenza di particolari criticità sotto il profilo economico-finanziario, evidenziando, peraltro, che la società investe sul territorio regionale molto più di quanto venga depositato dai clienti calabresi». Ferrovie della Calabria – si legge poi – «è una partecipazione strategica per la Regione Calabria, riconducibile ai fini istituzionali dell’ente. In quanto servizio di interesse generale, pur avendo registrato perdite in più anni». Quanto alla Sacal «il carattere strategico è ribadito dalla necessità che la Regione Calabria governi e sovraintenda il processo di trasformazione in atto nel settore aeroportuale calabrese, tenendo presente le istanze delle diverse aree geografiche del territorio calabrese», anche se per il 2023 si ipotizza una perdita aggregata pari a euro 6.548.461. E ancora – spiega la Giunta – «Fincalabra riveste un ruolo primario di supporto operativo e strumentale alla Regione, sia in vista del ciclo di programmazione dei fondi comunitari e nazionali 2021 – 27 nonché, di quelli assegnati dal Pnrr».

sorical
La sede della Sorical a Germaneto di Catanzaro

Capitolo a parte per Sorical, «divenuta – si ricorda – a totale partecipazione pubblica nell’ambito del più ampio progetto, delineato nei provvedimenti normativi emanati dalla Regione Calabria volti alla completa riorganizzazione della gestione del ciclo integrato delle acque. In tal senso la fase conclusiva di tale excursus è stata appunto la revoca dello stato di liquidazione, che come tale si innesta come necessaria conseguenza del processo attivato con i vari passaggi normativi e di prassi. Il socio Regione – sostiene la Giunta – intende proseguire nell’azione intrapresa per raggiungere l’obiettivo della riorganizzazione di tutto il ciclo integrato delle acque, rafforzando la struttura operativa della società in modo che possa far fronte ai compiti assegnati per la gestione del servizio idrico integrato intercettando le risorse comunitarie necessarie sia all’estinzione del debito bancario della società che al rilancio degli investimenti strutturali». Infine, Terme Sibarite Spa presenta una partecipazione totalitaria «in quanto la società non palesa sotto il profilo economico-finanziario particolari criticità ed è caratterizzata da adeguata redditività e solvibilità dal punto di vista patrimoniale». (a. cant.) (segue)

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x