Ultimo aggiornamento alle 11:20
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 2 minuti
Cambia colore:
 

Il caso

Se questa è una civiltà

Kenneth Smith si è dimenato per quattro minuti e ne ha impiegato dieci per morire. Condannato a morte dopo 34 anni negli Stati Uniti, che sulla carta sarebbero la democrazia liberale più feconda. …

Pubblicato il: 26/01/2024 – 12:20
di Mario Campanella

Kenneth Smith si è dimenato per quattro minuti e ne ha impiegato dieci per morire. Condannato a morte dopo 34 anni negli Stati Uniti, che sulla carta sarebbero la democrazia liberale più feconda. Ora, senza entrare nelle solite dispute tra guelfi e ghibellini e repubblicani e democratici, qualcosa va detta sulla pena di morte. Che da noi non esisteva nemmeno durante il fascismo e che addirittura Arnaldo Forlani richiamo come possibilità contro i sequestri di persona. Che la pena di morte sia l’omicidio più esecrabile lonsi vede proprio dalla natura delle persone che vengono condannate. Generalmente grandi omicidi. Eppure l’America protestante conserva ancora Stati in cui la pena capitale esiste. Ma non è nemmeno questo l’aspetto più tragico. Tantissimi italiani sui social la invocano ogni qual volta un Turetta di turno compie un omicidio esecrabile. Dimenticando molte cose. La prima è che anche un condannato potrebbe essere innocente : Sacco e Vanzetti ( meraviglioso il film con Volonté) ne sono ancora l’esempio più lampante. La seconda è che le radici giudaico – cristiane – liberali respingono la vendetta di Stato. Persino l’antico Testamento inizia con un omicidio e con l’esortazione divina, “Nessuno tocchi Caino”. Negli Stati Uniti, però, l’elemento protestante ha una sua conformazione rilevante. Certo, la pena di morte non è un deterrente contro il crimine. È essa stessa un crimine freddo, calcolato, senza scadenza. L’ultimo rigurgito di un’umanità che non sa somministrare giustizia ma che riesce ad assicurare vendetta.

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x