Ultimo aggiornamento alle 8:12
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

mobilità e trasporti

Il turismo in Calabria passa (anche) dall’intermodalità

Logistica più semplice e organizzazione a portata di clic. Trenitalia e Ferrovie della Calabria opereranno insieme. Ecco i servizi disponibili

Pubblicato il: 06/02/2024 – 7:15
di Fabio Benincasa
Il turismo in Calabria passa (anche) dall’intermodalità

CATANZARO La Calabria è una regione turisticamente complessa: le aree interne sono difficilmente raggiungibili, ma anche luoghi e siti di particolare rilevanza storico-culturale meritano collegamenti più frequenti. «C’è ancora tanto da fare», ha sostenuto il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, collegare la Calabria rappresenta la sfida più importante per una terra diventata destinazione turistica.
Servizi e collegamenti restano variabili necessarie per attrarre visitatori a caccia esperienze, amanti del turismo lento o fruitori di city break. E quello dei trasporti è un nodo cruciale. Lo stesso governatore, un anno fa nel corso dell’edizione di Bit 2023, aveva sottolineato l’importanza di garantire spostamenti semplici e frequenti a coloro che giungono in Calabria e che nella stessa giornata intendono (ad esempio) visitare Tropea e poi raggiungere una metà altrettanto affascinante ma assai distante. Oltre agli accordi stipulati e in fase di definizione con le principali compagnie aeree, la Regione si muove anche sul trasporto su gomma e ferro. Recentemente – è questa la notizia più rilevante – è stato attivato un servizio intermodale (collegamenti treno-bus) per facilitare gli spostamenti da e per alcuni punti definiti strategici, non raggiungibili con le sole linee ferroviarie, grazie al coordinamento tra i servizi di Trenitalia ed i servizi bus.

L’intermodalità e le stazioni virtuali

Nella giornata di ieri, alla Cittadella Regionale, l’assessora ai trasporti Emma Staine ha incontrato i vertici di Trenitalia regionale per un focus sul servizio intermodale e sugli applicativi digitali. L’idea è facilitare non solo gli spostamenti, ma rendere fruibile i servizi con un semplice clic da smartphone e tablet. Un modo concreto per accorciare i tempi e garantire una migliore e più semplice organizzazione a tutti i viaggiatori.
Come dicevamo, il servizio intermodale vedrà operare congiuntamente Trenitalia (spostamenti su ferro) e Ferrovie della Calabria (spostamenti su gomma).
I siti raggiungibili con i servizi intermodali, già attivi, sono:
Università Magna Grecia, Università della Calabria, Aeroporto internazionale di Lamezia Terme (AIRLINK), Cosenza-Rogliano-Marzi, Camigliatello e San Giovanni in Fiore, Catanzaro Città, Catanzaro – Parco della Biodiversità, Catanzaro – Ospedale Pugliese Ciaccio, Cittadella regionale, Istituto Nautico di Pizzo (nel periodo scolastico), Rocca Imperiale, Museo di Sibari (nel periodo estivo), Palmi centro, Casignana Villa Romana, Serra San Bruno e Gerace.
Tutti i servizi sono visibili sui canali di vendita Trenitalia. L’utente, dunque, può acquistare un unico titolo di viaggio, direttamente on line indicando come località di origine o di destinazione una delle (nuove) “stazioni virtuali”.
(f.benincasa@corrierecal.it)

Il Corriere della Calabria è anche su Whatsapp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x