Ultimo aggiornamento alle 23:02
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’appello

San Luca, Bartolo al governo e alla Regione: «Sostenete un corso di formazione politica nel nostro Comune»

Il sindaco del Comune che ancora una volta non è andato al voto per mancanza di candidati: «Così si rafforzerebbe la democrazia nella nostra realtà»

Pubblicato il: 09/06/2024 – 15:23
San Luca, Bartolo al governo e alla Regione: «Sostenete un corso di formazione politica nel nostro Comune»

SAN LUCA. “Un corso di formazione civica e politica, per il rafforzamento della vita democratica della Comunità di San Luca. Richiesta sostegno e contributo”. E’ questo l’oggetto di una lettera che il sindaco di San Luca, Bruno Bartolo, ha indirizzato alla premier Giorgia Meloni, al ministro dell’Istruzione Valditara e al presidente della Regione Roberto Occhiuto: come si sa a San Luca non si è votato nemmeno in questa tornata elettorale per le Amministrative per la mancanza di candidature.  «Ancora una volta – scrive Bartolo – il Comune di San Luca in Calabria sarà commissariato poiché nessuna lista è stata presentata per le imminenti elezioni comunali. Il sottoscritto sindaco uscente non ha inteso riproporre la sua candidatura per un secondo mandato non per mancanza di consenso nella comunità ma per la carenza, come ha più volte testimoniato in eventi pubblici, di una forte cooperazione da parte delle istituzioni del nostro paese che, in un territorio caratterizzato da gravissime criticità sociali, e per troppo tempo abbandonato al prevalere delle forze malavitose, avrebbero dovuto accompagnare in maniera più continua il processo di rinascita democratica dopo un lunghissimo periodo di commissariamento. Alla mancata ricandidatura del sottoscritto è, purtroppo, seguita la rinuncia da parte di cittadini o movimenti a presentare liste elettorali, evidenziando così in modo drammatico, la sfiducia nella vita democratica e nel funzionamento della normale prassi comunale. Scaturisce da questo drammatico contesto – prosegue Bartolo – l’idea di istituire un corso teso a favorire l’impegno politico, corso rivolto ai cittadini ma in particolare ai giovani. L’iniziativa mira a formare una nuova coscienza civile e democratica, che instilli nella profondità delle coscienze il valore della legalità e l’esercizio attivo della democrazia e del rispetto delle regole della vita associativa. Il corso, che potrebbe essere sostenuto da codeste spett. Istituzioni, si ritiene sarebbe fondamentale per favorire l’instaurarsi di un rinnovato rapporto fra la cittadina di San Luca e lo Stato, contribuendo inoltre a rompere l’isolamento geografico e culturale nel quale versa questa comunità. Il corso, proposto dal Comune di San Luca, riteniamo possa essere coordinato dalla Fondazione Corrado Alvaro istituita con Legge Regionale n. 20/1995 dalla Regione Calabria e avente sede a San Luca, che si avvarrà dell’apporto di tutte le forze sane a carattere non profit che vorranno cooperare. E’ previsto un modico contributo per le spese segretariali e per gli eventuali rimborsi delle spese ai relatori, per i quali non è previsto alcun compenso, poiché il corso si fonda sul volontariato e sulla coscienza di cooperare allo svolgersi di un momento fondamentale della vita del Comune per lo sviluppo di una nuova coscienza civile e democratica». Sulla base di queste premesse Bartolo scrive alle istituzioni nazionali e regionali affinché «considerata la specificità di San Luca, si dia un sostegno all’iniziativa».

Il Corriere della Calabria è anche su WhatsApp. Basta cliccare qui per iscriverti al canale ed essere sempre aggiornato

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x