Ultimo aggiornamento alle 16:33
Corriere della Calabria - Home

I nostri canali


Si legge in: 3 minuti
Cambia colore:
 

l’inaugurazione

Cosenza, dopo sei anni riapre corso Vittorio Emanuele. Nel ricordo di Gianpiero Tarasi

La chiusura dell’arteria del centro storico dovuta a una frana che ha creato condizioni di disagio facendo registrare anche una vittima

Pubblicato il: 13/06/2024 – 15:21
Cosenza, dopo sei anni riapre corso Vittorio Emanuele. Nel ricordo di Gianpiero Tarasi

COSENZA Nel corso di una cerimonia sobria ma molto sentita, svoltasi questa mattina, il sindaco Franz Caruso ha riconsegnato alla fruibilità di residenti ed automobilisti Corso Vittorio Emanuele, l’importante arteria viaria chiusa da circa 6 anni . «E’ una giornata particolarmente importante perché finalmente ritorna percorribile un’arteria viaria assolutamente indispensabile per Cosenza Vecchia e l’intera città – ha affermato Franz Caruso –  la cui chiusura aveva penalizzato l’accesso a questa parte importante del nostro territorio urbano. Il motivo della chiusura di questo tratto di strada, per com’è a tutti noto, è dipeso da una frana che ha creato condizioni di estremo disagio ed ha purtroppo fatto registrare anche una vittima. Questa mattina, pertanto, il mio primo pensiero affettuoso è per Gianpiero Tarasi, nostro giovane concittadino, e per la sua famiglia nel pieno e totale rispetto della volontà della sua mamma, che ho avuto l’onore di incontrare e che ho voluto doverosamente incontrare, nei giorni scorsi comprendendo a pieno il suo rigoroso silenzio». 
Il sindaco ha poi spiegato che «l’intervento realizzato, che ha reso nuovamente accessibile questa zona, è di grande valenza perché ha interessato la messa in sicurezza dell’intero costone ed il ripristino della strada, comprensivo della bitumazione ex novo di tutta la parte superiore di Portapiana. Esso è parte di una programmazione ben più corposa, interamente rivolta alla mitigazione del rischio frane nel centro storico e nelle zone contermini, comprendenti anche le frazioni di  Donnici, Borgo Partenope e Sant’Ippolito, per 6 milioni e 895 mila euro. Opere che si stanno realizzando, che metteranno la parola fine ad una vicenda molto lontana nel tempo e che, soprattutto, porranno in sicurezza vaste aree di territorio comunale reiteratamente minacciate negli anni da continui pericoli di frane e smottamenti. La riapertura di Corso Vittorio Emanuele, in particolare, ha fatto registrare qualche imprevedibile problema burocratico, che è stato possibile superare grazie all’impegno degli assessori competenti, degli uffici ed, in particolare, del nuovo dirigente Salvatore Modesto che ha mostrato grande attaccamento all’incarico ricoperto ed alla città. A tal proposito – prosegue Franz Caruso – seppur senza alcuna vena polemica, ritengo opportuno evidenziare l’incoerenza di quanti, allora amministratori della città, avevano il dovere di intervenire immediatamente e non lo hanno fatto lasciando trascorrere inutilmente circa tre anni, mentre oggi hanno tentato di strumentalizzare il ritardo di poche settimane».  

Caruso tra gli assessori Buffone e Covelli

Secondo Franz Caruso «in realtà la riapertura di corso Vittorio Emanuele, insieme all’intero progetto di mitigazione del rischio sismico nel Centro Storico, che è un problema annoso, è stato un mio grande assillo a cui ho cominciato a lavorare sin dal mio insediamento, recuperando il finanziamento che si stava perdendo per porre in essere, successivamente, e con celerità ogni atto e procedura che ci ha portato oggi alla riapertura dell’arteria. Sono soddisfatto e contento – ha concluso il sindaco Caruso – perché ho impiegato per il  raggiungimento di questo risultato tutte le mie energie che ormai quotidianamente, da più di due anni e mezzo, sono sempre al servizio costante e continuo della mia città e dei miei concittadini, mantenendo puntualmente tutti gli impegni che con loro avevo assunto».

Argomenti
Categorie collegate

Corriere della Calabria - Notizie calabresi
Corriere delle Calabria è una testata giornalistica di News&Com S.r.l ©2012-. Tutti i diritti riservati.
P.IVA. 03199620794, Via del Mare, 65/3 S.Eufemia, Lamezia Terme (CZ)
Iscrizione tribunale di Lamezia Terme 5/2011 - Direttore responsabile Paola Militano
Effettua una ricerca sul Corriere delle Calabria
Design: cfweb

x

x