La Calabria è prima in Italia per superficie coltivata a vite biologica

L’Industry Book 2019 di UniCredit conferma lo sviluppo del settore anche sul fronte della qualità: nel 2018 il 38% della produzione regionale sono vini Dop o Igp

Un settore che prosegue nella propria dinamica di crescita e che conferma, con risultati apprezzabili, il processo di riposizionamento su uno scacchiere mondiale in continua e rapida evoluzione. Una regione, la Calabria, ai primi posti in Italia per la produzione di vini biologici.
Questa è, in estrema sintesi, la fotografia del mondo del vino italiano e di quello della Calabria resa dall’Industry Book 2019, lo studio che UniCredit conduce annualmente su tendenze, dinamiche competitive e prospettive di sviluppo e crescita del variegato comparto vitivinicolo nazionale.
Dichiara Elena Goitini, direttore regionale Sud di UniCredit: «La versione 2019 dell’Industry Book sul Vino conferma l’immagine della filiera vitivinicola della Campania come un comparto d’eccellenza non solo per l’economia del Territorio, ma anche in ambito nazionale. UniCredit, con il suo network di banche leader nei propri 14 mercati strategici e una presenza consolidata in altri 18 Paesi in tutto il mondo, conferma il proprio impegno a sostegno del vino italiano nel mondo. Un’azione che, grazie a una forte focalizzazione con specialisti e servizi dedicati, ci ha permesso nel 2018 di aumentare in Calabria le nuove erogazioni a favore del settore. In prossimità del principale evento fieristico del settore, il Vinitaly, con cui peraltro ha rinnovato quest’anno la propria storica partnership, UniCredit fornisce agli addetti ai lavori una fotografia, la più completa e realistica possibile, dei trend in atto nel settore e delle loro possibili evoluzioni. Con questa ricerca andiamo ad arricchire e completare un quadro di interventi a favore del comparto vitivinicolo senza pari, che spazia dal sostegno alla filiera, con interventi di Reverse Factoring, a finanziamenti realizzati per l’invecchiamento del prodotto, realizzati ad hoc sulle esigenze delle aziende vinicole».
L’Industry Book 2019 di UniCredit evidenzia come, in linea con la crescente domanda di vini biologici, anche in Calabria sia proseguita l’espansione della coltivazione biologica della vite. Nella regione la superficie di vigne a coltivazione biologica ha superato i 4.400 ettari (6° posto nazionale). La Calabria in particolare spicca in Italia con il 51% della superficie coltivata a vite biologica (prima regione in Italia) e con una crescita del 5,2% tra 2016 e 2017 (ultimo dato disponibile), seguita dalla Basilicata con il 49% della superficie coltivata a vite biologica.
Anche sul fronte della qualità i vini della Calabria sono in forte sviluppo: nel 2018 quasi 4 bottiglie su 10 (il 38% della produzione regionale) sono vini Dop o Igp, per un totale di quasi 143mila ettolitri di prodotto. In generale, la Calabria ha chiuso il 2018 in 16a posizione quanto livelli di produzione vinicola, con oltre 378 mila ettolitri, corrispondenti allo 0,7% della produzione nazionale.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto