«L’alternativa a Oliverio è il centrodestra unito»

di Mimmo Tallini*

Il positivo esito del vertice tra Berlusconi, Salvini e Meloni, che ha sancito l’alleanza di centrodestra per le prossime regionali che si terranno nel nostro Paese, conferma la bontà del ragionamento che avevo portato avanti nelle scorse settimane. Si parte dunque dall’alleanza tra Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia per poi aprire, successivamente, ad altre forze moderate (penso all’Udc, al Cdu) e ai movimenti civici interessati ad una politica di cambiamento.
È uno schema obbligato che vede in Calabria il centrodestra unito a fare da unico argine al populismo e all’assistenzialismo dei Cinquestelle e a proporsi come credibile alternativa alla ricandidatura di Oliverio e del centrosinistra fallimentare. Forza Italia, che in Calabria ha la percentuale più alta del Paese, rivendica la guida di questo processo di rinnovamento, pur riconoscendo la straordinaria importanza di alleati come la Lega e Fratelli d’Italia. È necessario però fare presto, costruire immediatamente una piattaforma programmatica innovativa e moderna, in grado di dare una svolta ad una Calabria sempre più ultima negli indici economici e sociali dell’Unione Europea. E c’è anche necessità di indicare al più presto il candidato governatore, che deve essere condiviso, unitario, coinvolgente, capace di essere, come io amo dire, primus inter pares.
Mi auguro che il coordinamento regionale che terremo nei prossimi giorni possa avviare con convinzione questo percorso virtuoso, fornendo già prima della fine dell’anno le prime e decisive risposte.

*Consigliere regionale





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto