«Difendere i lavoratori del trasporto aereo locale»

di Pasqualino Raso* Giuseppe Di Cello** Gianfranco Turino***

È tramite la presente che vorrei ringraziare per la fiducia accordatami, i vertici dell’Ugl Trasporto aereo, a tutti i livelli essa rappresentata, riguardo alla mia recentissima nomina di responsabile della Segreteria territoriale comunale quale Rsa per Sacal spa sull’aeroporto di Lamezia Terme, nonché componente della Rsa di Sacal Gh, e della segreteria provinciale.
Ringrazio in particolare Giuseppe Di Cello (segretario territoriale provinciale Ugl Ta) e Gianfranco Turino (segretario regionale aggiunto Ugl Ta) da sempre impegnati a combattere lotte per i diritti dei lavoratori, ai quali, riconosco il merito di aver sempre combattuto al loro fianco, senza mai strumentalizzarli.
Sono stati 5 anni da spettatore, in cui ho visto nascere una situazione molto complessa che mette a serio repentaglio il futuro delle forze lavoro e dei diritti, e dopo varie richieste di un mio ritorno sempre respinte al mittente, oggi, all’ennesima richiesta pervenuta da un’organizzazione che si è sempre contraddistinta per le battaglie a favore dei lavoratori, ho deciso, considerato il mio alto senso di responsabilità e la situazione veramente difficile in cui ci troviamo riguardo a soppressione di diritti costanti e reiterate compiute sulle spalle dei lavoratori del trasporto aereo, sia esso nell’Handling che nel gestore aeroportuale, d’impegnarmi al fianco dei lavoratori per difendere il trasporto aereo locale, i diritti e i posti di lavoro.
Con pochi formalismi, vista l’emergenza del momento, debbo, oltre che ringraziare l’organizzazione sindacale cui faccio parte, purtroppo esprimere anche delle amare considerazioni:
1) Ad oggi, nulla è stato preso come spunto per rigettare vecchie logiche comportamentali, e di questo ne sono purtroppo, profondamente rammaricato. Cambiano l’ordine degli addendi, il risultato non cambia.
2) Questa Rsa, condivide in pieno l’esigenza di una radicale riorganizzazione aziendale dei vertici apicali, ma, nell’assoluta trasparenza e sentiti i lavoratori, poiché, in assenza di queste elementari prerogative, nulla cambia se non si traccia un solco profondo con il recentissimo passato. Non sembra che ciò stia avvenendo.
3) Poiché questa organizzazione sindacale punterà a crescere vistosamente, come già dimostrano i primi segnali di fiducia dei lavoratori, nel trasporto aereo calabrese, lotterà senza riserve e senza timori contro chiunque attenti alle libertà dei lavoratori o tenterà di sopprimere o comprimerne, i loro diritti e quelli della O.S. che li rappresenta.
Approfittiamo per fare un grosso augurio di buon lavoro al neo nominato, responsabile delle risorse umane affari legali e personali, il quale, si troverà ad affrontare grosse problematiche. Coscienti di ciò, speriamo sia proficuo e foriero di nuove e positive politiche del lavoro e non difensore di recentissime ed assurde logiche di chi ha ricoperto l’ incarico. Speriamo si evadano al più presto le numerose richieste pervenute dalla nostra organizzazione nei mesi di ottobre e novembre appena trascorsi.
Avremmo preferito, per la travagliata convocazione del 4 dicembre, mettere all’ordine del giorno una delle oltre 20 omissioni in cui è incorsa la società prima della sua nomina a responsabile, da noi già denunciate con apposite istanze sindacali (come quella del lavoro precario ad esempio), piuttosto che ricorrere ad una seconda presentazione (poiché una prima presentazione vi era già stata nella scorsa riunione sindacale), ma comprendiamo anche le necessarie logiche formali, nella speranza che a brevissimo possano prevalere quelle sostanziali che riguardano i lavoratori di Sacal Gestore ed Handling.

*Rsa Sacal spa e coordinatore regionale Ugl Trasporto aereo Calabria
**segretario provinciale
***segretario regionale aggiunto Ugl Trasporto aereo





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto