«Si dia un futuro al Centro regionale di Neurogenetica»

di Rubes Curia*

Apprezziamo, come Comunità Competente, l’intervento dell’onorevole Santelli a favore del Centro Regionale di Neurogenetica diretto dalla dottoressa Amalia Bruni. Sarebbe importante che come suo primo provvedimento da governatrice della Calabria desse attuazione alla Legge Regionale n°37/96 che nell’istituire il “Centro” garantiva l’opportuno finanziamento annuale per sviluppare le attività di assistenza e di ricerca. Sarebbe un segnale forte e positivo perché sostenere la ricerca significa scommettere sulle potenzialità dei giovani calabresi che non sono costretti a emigrare, significa far ripartire la Calabria.
Purtroppo dobbiamo constatare che il nostro appello e di tanti altri del 21 dicembre scorso rivolto al Commissario alla Sanità Saverio Cotticelli a favore del “Centro” non è stato accolto; pertanto ci rivolgiamo al Ministro della Salute Speranza perché, finalmente, si dia un futuro certo al “Centro” approvando i concorsi del personale richiesto dalla dottoressa Bruni. Venerdì prossimo sarò ricevuto al Ministero per discutere il programma elaborato da Comunità Competente “Linee guida per una riforma della sanità in Calabria” e in quella occasione insisterò perché si valorizzi definitivamente il patrimonio di persone e saperi che si sono sviluppati nel corso degli anni presso il Centro Regionale di Neurogenetica.

*portavoce di Comunità Competente







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto