«I tartufi, un tesoro (poco conosciuto) della Calabria»

di Franco Laratta*

La Calabria è ricca di tartufi ma non lo sa! Anzi, lo sa ma li cercano veramente in pochi. Eppure gli esperti assicurano che in Calabria sono presenti ben 8 specie di tartufi, tra le più pregiate.
Nulla da invidiare alle altre regioni italiane che in tal senso hanno una storia importante, con notevoli ricadute per l’economia del posto. Da noi si trovano tartufi per tutto l’anno, in diverse zone della Calabria. Per cui se si svegliasse l’interesse di tanti persone, opportunamente qualificate, potrebbero essercelo ricedute economiche ed occupazionali di assoluto rispetto.
La qualità del nostro tartufo è eccellente ma non è famoso. Anzi, gli intenditori lo conoscono e vengono da altre regioni italiane a cercarlo. Per poi utilizzarlo altrove, magari come tartufo bianco di Alba, famoso in tutto il mondo. Ma nessuno saprà mai che si tratta più semplicemente del tartufo bianco di… Verzino! Altrettanto buono. Veramente speciale. In tutto il crotonese si trovano i tartufi, bianchi e neri. Come nel Pollino, in alcune aree del cosentino e del catanzarese. Ma le testimonianze parlano di come tutta la Calabria sia ricca di tartufi. In ogni stagione dell’anno.
Abbiamo voluto assaggiare il tartufo bianco di Calabria, ospiti di amici in un’azienda agricola del crotonese. Avevamo un buona qualità e quantità di un pregiatissimo tartufo del crotonese.
Quindi le tagliatelle, il burro lasciato fondere in una larga padella al quale si è unito il tartufo appena grattugiato. La stanza si è riempita di un aroma raffinato ed elegante, i tagliolini ancora al dente sono stati versati nella padella con il burro e il tartufo. Qualcuno al proprio piatto ha aggiunto anche un’abbondante spolverata di parmigiano.
Ed ecco un piatto semplice nella preparazione ma che vale oro, come valgono oro questi incredibili funghi che nascono sottoterra, che tartufai di mezzo mondo cercano come fossero pepite, diamanti.
Facile descrivere il piatto che abbiamo gustato: semplicemente irresistibile, dal sapore intenso, ricco, stimolante. Puntare sulla valorizzazione del tartufo calabrese porterebbe maggiore ricchezza gastronomica, soprattutto alle aree interne della Calabria. Con ovvie ricadute economiche. È tempo che la Calabria sfrutti con intelligenza questo straordinario prodotto della terra.

*Giornalista, già parlamentare





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto