«Caos vitalizi, vergognoso e umiliante per i calabresi»

di Franco Perrotta*

Franco Perrotta

Vergogna, vergogna

Nell’ultimo Consiglio regionale della Calabria i consiglieri all’unanimità, quindi maggioranza e opposizione, si è deliberato per l’approvazione della modifica sulla Legge sui vitalizi dove viene introdotta la possibilità anche per chi non completa la legislatura in seguito all’annullamento della propria elezione, potrà continuare a versare i contributi e poi incassare il vitalizio a prescindere dal tempo in carica, anche se ha ricoperto per un solo giorno la carica. Il tutto approvato in solo 2 minuti e con il beneplacito anche di chi aveva professato in campagna elettorale di voler addirittura rinunciare al proprio stipendio. A questo si aggiunga che sempre nei giorni scorsi è stata approvata l’istituzione di una nuova commissione consiliare che costerà ai calabresi altri 500.00,00 Euro e tutto per accontentare gli amici scontenti rimasti fuori dalle nomine. Vergognoso è leggere poi il dietrofront di molti consigliere che si sono giustificati sostenendo ognuno la propria posizione, c’è chi afferma che è stata proposta alla fine della seduta quando tutti erano stanchi e non attenti quindi…come se leggi venissero proposte in seduta dell’assise senza essere prima discusse!
Vergognoso e oltremodo umiliante verso tante famiglie calabresi che tra mille difficoltà vanno avanti onestamente e che oggi a seguito della crisi post pandemia soffrono ancora di più. Ma in fondo la colpa della crisi economica che affligge la Calabria sono le spese che la Regione affronta finanziando la Consulta dei Calabresi all’estero, con una cifra pari 300.000 euro. Immaginate, quindi amici corregionali, come ci sentiamo noi, calabresi nel mondo che per decenni abbiamo offerto volontariamente la nostra disponibilità per portare in alto il nome della nostra amata terra e vedere che siamo, sempre in un batter d’ali e senza tener conto di tutto ciò che in questi ultimi anni è stato fatto, diventati inutili. Nonostante la stessa Presidente Santelli in campagna elettorale aveva ribadito che i calabresi residenti all´estero sono i grandi ambasciatori di un’immagine della Calabria bella e positiva e ai quali non si può rinunciare. Belle parole Le sue, dolce illusione la nostra! Appena hanno avuto la possibilità in sede di Consiglio regionale, il budget è stato cancellato ed è stato approvato uno nuovo dieci volte meno, 30.000 Euro.
Noi ci siamo e continueremo ad essere orgogliosi di essere Calabresi, loro hanno lo stesso orgoglio?

*ex consultore per il Brasile





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto