«L’uomo che vide l’Aspromonte in un solo giorno»

di Francesco Bevilacqua*

Ore 19 di lunedì 27 luglio, squilla il telefono. “Signor Bevilacqua?” “Si? Chi parla?” “Lei è la guida dell’Aspromonte?”. “No.” “Come sarebbe a dire, lei non è quello che organizza le passeggiate nel parco dell’Aspromonte?” “No. Non sono una guida professionista e non organizzo passeggiate nel parco.” “E allora chi è?” “Provi a dirmelo lei, visto che mi ha chiamato. Chi vorrebbe che io fossi?” “Una guida … quello di Facebook e di Internet.” “Ho capito, forse fa prima a dirmi di cosa ha bisogno. Così vediamo se posso aiutarla.” “Veniamo in Calabria per un giro. Voglio organizzare un’escursione alla Menta … alla cascata, come si chiama?” “Ho capito, vuole vedere ‘U Schicciu da’ Spana, più nota come Cascata Maesano, lungo il corso del Torrente Menta-Amendolea.” “Giusto, quella. Vede che lo sa. Lei è una guida allora. E mi dica: è bella? Ne vale la pena?” “Non sono una guida, ho solo scritto dei libri sulla Calabria, un paio sull’Aspromonte, ma non sono una guida. Forse ha visto qualche mia foto sui social o sul sito. Certo che è bella, la cascata! Ma scusi, le interessa l’Aspromonte, vuol conoscerlo?” “Si, si, a me interessa tutto il mondo, voglio conoscere tutto il mondo.” “Ah, ma non basterebbe una vita!” “E lo so, ce ne vogliono almeno tre.” “Tre sono pochine, direi che ce ne vogliono almeno trecento! Ma mi dica, come mai ha scelto l’Aspromonte?” “E niente, veniamo in Calabria e ho visto che nella zona di Reggio, a livello di montagne, c’è questo Aspromonte. Ho girato un po’ in Internet e ho visto S. Eufemia, Gambarie, la Menta”. “L’Aspromonte è vasto. Ce ne sono tanti di luoghi da vedere: foreste, valli, montagne, rupi, borghi, contadi, rovine, tradizioni, perfino innovazioni. E si possono fare centinaia di escursioni diverse.” “Si ma noi abbiamo un giorno solo. Negli altri quattordici dobbiamo girare tutta la Calabria”. “Guardi che la Calabria è più grande ancora. Non sarebbe meglio concentrarsi sull’Aspromonte per questa volta? Poi, la prossima.” “No, no, il nostro programma e di vedere la Calabria. Poi devo passare al resto del mondo.” “Beh, guardi che pure l’Aspromonte è il mondo, anzi un Mondo a sé stante.” “Senta guardi, io non ho tempo da perdere, mi devo sbrigare, devo organizzare … se lei mi può dare il numero di una guida …” “È quello che stavo per fare. Eccolo qui … Ma, per favore, non dica che gliel’ho dato io.” “Grazie mille! E questa guida conosce la Menta? Ci può portare?” “Certo. Non solo la Cascata del Menta. Può farvi vedere molto altro, le può raccontare …” “No grazie, io voglio solo vedere la Menta.” “Come vuole.” “Allora grazie. Devo sdebitarmi. Comprerò uno dei suoi libri …” “No, lasci perdere, si risparmi la spesa. I miei libri parlano solo di certi luoghi della Calabria. Non le serviranno a conoscere il mondo. Si faccia questa bella passeggiata alla Menta, come la chiama lei, e poi prosegua per l’Australia, la Groenlandia, il Kenia. E ci mandi delle cartoline.” “Delle foto su WhatsApp vanno bene pure?” “Vanno bene. Faccia buon viaggio.”

*avvocato, ambientalista e naturalista

 





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto