Lamezia, un’altra bomba in centro

LAMEZIA TERME Parlare di emergenza è ormai riduttivo. Il secondo ordigno piazzato in pieno centro nell’arco di pochi giorni e l’ennesima strage sfiorata funestano le vacanze natalizie a Lamezia terme….

LAMEZIA TERME Parlare di emergenza è ormai riduttivo. Il secondo ordigno piazzato in pieno centro nell’arco di pochi giorni e l’ennesima strage sfiorata funestano le vacanze natalizie a Lamezia terme. Una bomba è esplosa in pieno centro ieri sera poco prima di mezzanotte sul centralissimo corso Nicotera: colpito un negozio di abbigliamento, vetrina in frantumi, danneggiata un`auto in sosta e danni anche ad alcune finestre vicine. Vigili del fuoco e carabinieri, giunti sul posto, fortunatamente non hanno registrato feriti. Ancora nessuna ipotesi ufficiale ma la pista del racket non può non essere quantomeno presa in considerazione, vista l’escalation che non ha mai tregua nella popolosa città della Piana che proprio nei giorni scorsi ha iniziato a celebrare il processo contro i presunti estorsori che tengono sotto scacco una intera comunità soffocandone sviluppo ed economia, oltre a minare la tranquillità e l’incolumità stessa dei suoi cittadini.
Resta il clima da “territori” mediorientali: appena due settimane fa (precisamente giovedì 13) un’altra bomba, sempre di sera e anzi a un orario ancora più a rischio, è stata piazzata sotto un`auto in pieno centro. L`ordigno è stato fatto esplodere nel momento in cui la vettura era in sosta davanti a una macelleria in via della Vittoria, nella zona sud della città, in una parte molto trafficata e piena di attività commerciali. Il boato si è avvertito distintamente, anche in pieno centro, intorno alle ore 18,40. In quel momento nel locale, ubicato in una palazzina a due piani, si trovavano i proprietari dell`esercizio commerciale e alcuni clienti. L`esplosione fortunatamente non ha provocato feriti ma tanta paura. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Lamezia Terme e i vigili del fuoco che hanno avviato le indagini. L’episodio di ieri aggiorna una inquietante casistica, un rosario di esplosioni che sembra non avere più fine.
Il sindaco di Lamezia Terme, Gianni Speranza, si è recato stamani sul luogo dell`attentato, avvenuto ieri sera, ad un’attività commerciale in corso Giovanni Nicotera, che ha provocato danni ad abitazioni ed autovetture nell`area circostante. Un episodio gravissimo – si legge in una nota diramata dal Comune – che ha suscitato tanta paura in un’ora in cui tantissime persone affollavano le vie del centro. Il sindaco, preoccupato per l’ennesimo atto intimidatorio, è in contatto con le forze di polizia.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto