Sequestrati 54 chili di cocaina al porto di Gioia Tauro

GIOIA TAURO L`ennesimo ingente sequestro di sostanza stupefacente nel porto di Gioia Tauro conferma il ruolo nevralgico che lo scalo calabrese continua a esercitare nello scacchiere del narcotraffico internazionale, ma…

GIOIA TAURO L`ennesimo ingente sequestro di sostanza stupefacente nel porto di Gioia Tauro conferma il ruolo nevralgico che lo scalo calabrese continua a esercitare nello scacchiere del narcotraffico internazionale, ma anche l`efficienza dei sistemi di controllo messi in piedi dalle forze dell`ordine. Questa volta il carico bloccato era di  54 chili di cocaina. Il sequestro, nell`ambito di un`azione coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Reggio Calabria e dalla procura della Repubblica di Palmi, è stato effettuato dai militari della Guardia di finanza e da funzionari dell`ufficio dogane nel porto di Gioia Tauro. La droga, suddivisa in 45 panetti, era nascosta in un container, che trasportava fave di cacao, proveniente dal Sudamerica e destinato in Spagna. I finanzieri del Gruppo operativo antifrode ed il personale dell`ufficio dogane hanno individuato la cocaina attraverso un monitoraggio della merce proveniente dal continente sudamericano che è stata sottoposta ad accertamenti attraverso l`utilizzo
delle apparecchiature scanner. La droga avrebbe fruttato, con la vendita al dettaglio, circa 13 milioni di euro.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto