IL REGNO DEI MANCUSO | «La `ndrangheta è dei poveracci Ora c`è solo la massoneria»

VIBO VALENTIA La `ndrangheta non esiste più… Ora la `ndrangheta fa parte della massoneria». Parola di Zio Luni, il boss di Limbadi Pantaleone Mancuso. È proprio lui, in un`intercettazione telefonica,…

VIBO VALENTIA La `ndrangheta non esiste più… Ora la `ndrangheta fa parte della massoneria». Parola di Zio Luni, il boss di Limbadi Pantaleone Mancuso. È proprio lui, in un`intercettazione telefonica, a spiegare come “Osso, Mastrosso e Carcagnosso” appartengano ormai al passato. È il tempo di una nuova organizzazione, «bisogna modernizzarsi». La nuova santa alleanza si stringe sotto le insegne dei compassi: «La `ndrangheta è sotto della massoneria». Prima era diverso, «una volta era dei benestanti la `ndrangheta. Dopo gliel`hanno lasciata ai poveracci, agli zappatori… e hanno fatto la massoneria. Le regole quelle sono, come ce l`ha la massoneria ce l`ha quella». Tutta colpa dei tempi moderni, sospira Zio Luni. «Adesso sono tutti giovanotti che vanno a ruota libera, sono drogati! Delinquenza comune». Una volta non era così, «lo `ndranghetista non voleva fare droga, non faceva mai una lite, adesso sono quattro drogati. Pare che uno che faceva il magnaccio pare che poteva stare nella “rota”? O che picchiava la moglie o che andava a ubriacarsi, non poteva nemmeno entrare nelle cantine, perché c`era il “mastro di giornata” che girava per il paese e se ti vedeva che entravi nella cantina o che bevevi vino “nsaccagnate” (botte, ndr)». Tempi ormai lontani, «ancora con la `ndrangheta sono rimasti. È finita!». Per far capire meglio Pantaleone Mancuso fa anche un esempio “illuminante”: «Una volta c`era la “Democrazia” (il riferimento è alla Democrazia cristiana, ndr), è caduta e hanno fatto un nuovo partito Forza Italia… Bisogna modernizzarsi, non stare con le vecchie regole! Il mondo cambia e bisogna cambiare tutte cose. Oggi la chiamiamo massoneria, domani la chiamiamo P4, P6, P9».
Gli inquirenti sono riusciti a carpire un altro dialogo in cui si spiega cosa è la `ndrangheta. A parlare questa volta è Giuseppe Mancuso, figlio del boss. Il concetto è semplice: «Se hai bisogno di un medico vai là ti fanno una prenotazione di 6 mesi. Tu ti rivolgi a me, arrivo io, vado dal medico, parlo e gli dico “fagliela in due giorni”. Quella è la `ndrangheta». Insomma, quasi un`opera pia. Ma lo stesso Giuseppe avverte: Va be` ci sono anche cose sbagliate… qualcuno ha dovuto ammazzare». Ma i vantaggi, stando al suo ragionamento, sarebbero enormi. «Se uno ha una fabbrica e viene un drogato e ti rompe la porta e ti ruba dentro, ti fa un danno da 6mila euro. Tu ti rivolgi alla legge e la legge non fa un cazzo… anche perché non ti ritorna indietro quello che ti è stato rubato». Molto meglio, quindi, pagare la «tangente. Mi dai il 3% e non viene più nessuno a rompere». Grazie alla presenza della `ndrangheta «la notte puoi dormire tranquillo che sai che non ti ruba nessuno, puoi camminare tranquillamente con la macchina. In questo paese nessuno deve rompere. Se viene l`albanese deve stare con due piedi in una scarpa. Se vuoi venire, lavori, sennò calci nel culo!».

Questo servizio, a firma di Gaetano Mazzuca, è stato pubblicato sul numero 82 del Corriere della Calabria, in edicola l`11 gennaio 2013.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto