“Money Gate”, nuove accuse a Cosentino

L’ex patron del Catanzaro Calcio era accusato di aver sottratto i fondi alla Gicos. Nella nuova chiusura indagini della Procura di Palmi spunta anche il professionista di Gioia Tauro Antonio Rapaci

PALMI Nuovo capitolo nell’inchiesta “Money gate”. È stato infatti notificato un nuovo avviso di conclusioni indagini, da parte della Procura di Palmi, all’ex presidente del Catanzaro Calcio e imprenditore Giuseppe Cosentino (difeso dall’avvocato Sabrina Rondinelli) per i fondi sottratti tra il 2006 e il 2013 alla Gicos, il colosso dell’import-export di oggettistica da regalo e piccoli casalinghi con sede a Cinquefrondi nella Piana di Gioia Tauro. Nell’atto, siglato dal procuratore capo Ottavio Sferlazza, spunta un nuovo nome: il noto professionista Antonio Repaci di Gioia Tauro. Sono in tutto 13 gli indagati: Giuseppe Cosentino, Ambra Cosentino, Carmela Alì Santoro, Stefano Noschese, Mariella Viglianisi, Marco Pecora, Caterina Zito, e Simona Tedesco, Francesca Muscatelli, Marino Carrabetta, Gessica Trimarchi, Giancarlo Codoni e Antonio Repaci.
Quest’ultimo è accusato insieme al patron di Gicos Giuseppe Cosentino sua figlia Ambra e altri indagati, si avere dato vita a un’associazione al fine «di commettere un numero indeterminati di delitti di appropriazione indebita, reati fiscali, tra i quali emissione di fatture ed utilizzazione di fatture per operazioni inesistenti, dichiarazione infedele nonché riciclaggio». Secondo i pm Anna Penasabene e Salvatore Rossello, grazie all’aiuto di Repaci, 5 milioni e 600mila euro rientrati in Italia attraverso lo scudo fiscale e riconducibili a Cosentino sarebbe confluiti su conti correnti intestati «alla società Sirefid riconducibile a Cosentino Giuseppe e utilizzabile in parte per investimenti finanziari personali e in parte oggetto di pegno a garanzia di linee di credito concesse da Intesa San Paolo concesse al sig. Cosentino Giuseppe con pregiudizio per la società Gicos…».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto