Sette nuove sale operatorie nell’ospedale di Cosenza

Inaugurazione all’Annunziata. Gentile: «Investimento da 2,5 milioni». E Oliverio torna a punzecchiare Occhiuto: «Sul nuovo ospedale ci ha fatto perdere un anno»

  • Sette nuove sale operatorie nell’ospedale di Cosenza
  • Sette nuove sale operatorie nell’ospedale di Cosenza
  • Sette nuove sale operatorie nell’ospedale di Cosenza
  • Sette nuove sale operatorie nell’ospedale di Cosenza
  • Sette nuove sale operatorie nell’ospedale di Cosenza

COSENZA «È un percorso iniziato un anno e mezzo fa e che oggi si concretizza». Lo ha detto stamattina Achille Gentile, direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Cosenza, che ha partecipato all’inaugurazione del nuovo complesso operatorio e delle unità operative di Ortopedia ed endoscopia digestiva dell’ospedale dell’Annunziata. «Finalmente l’Annunziata ha un unico complesso operatorio di 7 sale operatorie, che consentono di abbattere i lunghi tempi di attesa, soprattutto per le patologie tumorali – ha detto Gentile – e far diminuire quindi l’emigrazione sanitaria». «Sono state arredate con mobili e attrezzature pensili – ha precisato Gentile – per non ingombrare i pavimenti e facilitare le pulizie. Abbiamo investito due milioni e mezzo per le sale, ma si arriva a 4 milioni con il complesso endoscopico».
Cifre confermate dal governatore Oliverio, intervenuto alla cerimonia di inaugurazione: «C’è stato un investimento di circa due milioni e mezzo, investimento necessario che punta a riqualificare le strutture dell’ospedale. Non abbandoniamo questa importante struttura, ma noi lavoriamo per realizzare il nuovo ospedale, e purtroppo la mancata decisione del Comune di Cosenza ci ha fatto perdere quasi un anno – ha detto Oliverio – che avremmo potuto utilizzare per mettere in campo la gara. Vediamo il 25 giugno cosa deciderà il Consiglio comunale di Cosenza – ha detto Oliverio – ma che sia chiaro che con me presidente della Regione, che ho assunto l’impegno per realizzare il nuovo ospedale, le procedure partiranno, non dico i cantieri, visto che si è perso molto tempo e spero non in modo strumentale».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto