Due indagati per il depuratore di Briatico

Nell’ambito dell’inchiesta, coordinata dal procuratore di Vibo Bruno Giordano, è stato sequestrato in via preventiva un by-pass illegale

Il gip del Tribunale di Vibo Valentia, nell’ambito di un’inchiesta della sezione di polizia giudiziaria, aliquota Carabinieri nucleo ambiente, e della Guardia costiera, con il coordinamento del procuratore Bruno Giordano, ha disposto il sequestro in via preventiva di un by-pass illegale nella stazione di sollevamento dei reflui fognari di località Ferrovie del Comune di Briatico. Due gli indagati, titolari della ditta che aveva in gestione il sistema di depurazione per conto del Comune, nei cui confronti vengono ipotizzati i reati di tentata truffa, frode nelle pubbliche forniture e getto pericoloso di cose. Nel corso dell’inchiesta, gli inquirenti hanno anche acquisito una serie di atti al Dipartimento Ambiente della Provincia di Vibo Valentia e sentito alcuni funzionari dell’ente a sommarie informazioni.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto