Il Garante dei detenuti a San Ferdinando: «Fatti passi in avanti»

Mauro Palma ha visitato l’area attrezzata per lavoratori migranti. Appello al ministero del Lavoro per contrastare il caporalato

ROSARNO Il Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà, Mauro Palma, ha visitato l’area attrezzata per lavoratori migranti stagionali allestita nella zona di San Ferdinando dalla Prefettura di Reggio Calabria e dal Comune. «L’impressione generale del Garante – è detto in un comunicato – è stata di un significativo passo in avanti rispetto alla situazione particolare che si è determinata in quel territorio. La vita delle persone ospiti è soggetta a una ragionevole regolamentazione (divieto di accesso ai non residenti; necessità di richiedere un’autorizzazione a mantenere il posto letto in vista di un’assenza prolungata), senza intromissioni troppo invasive nella sfera della libertà personal». «Il Garante nazionale ha visitato inoltre – prosegue la nota – la tendopoli informale che si trova nelle immediate adiacenze dell’area attrezzata. La situazione in questo luogo è, invece, di notevole degrado. Il Garante nazionale auspica fortemente che l’area attrezzata venga potenziata in modo da eliminare, almeno gradualmente, contesti di vita collettiva molto rischiosi dal punto di vista della sicurezza. Questo anche in ragione del fatto che si avvicina la stagione di maggiore afflusso di lavoratori migranti stagionali e che in passato si sono verificati gravi episodi, come il decesso, nel gennaio scorso, di una giovane donna a causa dell’incendio della sua baracca. Contestualmente, il Garante nazionale auspica che il ministero del Lavoro e tutte le istituzioni di controllo aumentino gli sforzi per contrastare il fenomeno, ancora molto attuale, del caporalato e dello sfruttamento dei lavoratori stagionali». «Il Garante nazionale – conclude il comunicato – ringrazia il Ministero dell’Interno e le forze di polizia per la proficua collaborazione nelle fasi di preparazione e di attuazione della visita».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto