‘Ndrangheta nel Lazio alla sbarra, tredici condanne

Arriva la sentenza di primo grado del tribunale di Velletri contro le cosche dei Gallace-Novella di Guardavalle nel Soveratese. Ventiquattro anni di carcere la pena più pesante inflitta a Antonio Giannini

GUARDAVALLE Tredici condanne – con pene dai 24 ai due anni di reclusione – e dieci assoluzioni. È questo il bilancio della sentenza “Mythos” emessa dal tribunale collegiale di Velletri contro vertici e sodali delle cosche dei Gallace-Novella di Guardavalle nel Soveratese. Si conclude in primo grado un processo la cui operazione risale al 2004 – coinvolse le procure di Catanzaro e Roma – contro l’associazione ‘ndranghetista promossa e diretta, nell’ambito del locale di Guardavalle, da Vincenzo Gallace e Carmelo Novella (nel frattempo deceduto). I reati contestai vanno dall’associazione mafiosa, danneggiamenti a scopo intimidatorio, estorsione, reati in materia di armi, lesioni personali gravi, rapina, violenza privata, moltissimi furti (compresi capi di bestiame), danneggiamento seguito da incendio, falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale.
Le scorrerie della consorteria avvenivano, tra il 2000 e il 2003, tra Guardavalle, Santa Caterina sullo Jonio, Badolato.

CONDANNE E ASSOLUZIONI Ecco le decisioni scaturite dalla sentenza del tribunale di Velletri:
Antonio Giannini, 24 anni e 13mila euro di multa (chiesti 22 anni e 8 mesi);
Rosario Columbriale, 17 anni e due mesi (chiesti 18 anni e 10 mesi);
Fabrizio Latassa, 13 anni e 10 mesi di reclusione (chiesti 15 anni e 4 mesi);
Domenico Origlia, 12 anni e 9 mesi di reclusione e 5000 euro di multa (chiesti 9 anni e 4 mesi e 9000 euro di multa);
Salvatore Papaleo, 12 anni e 6 mesi (chiesti 13 anni e 4 mesi);
Vincenzo Gallace, 12 anni e 4 mesi e 3.500 euro di multa (chiesti 8 anni e 6 mesi e 6000 euro di multa);
Francesco Aloi, 11 anni (chiesti 13 anni);
Vincenzo Gallelli, 11 anni (chiesti 13 anni);
Maurizio Tripodi, 11 anni (chiesti 13 anni);
Francesco Cicino, 10 anni e 6 mesi (chiesti 13 anni e 4 mesi);
Vincenzo Alessio Novella, 10 anni e 6 mesi (chiesti 13 anni e 4 mesi)
Carmelo Vitale, 10 anni (chiesti 13 anni e 2 mesi);
Cosmo Leotta, due anni di reclusione.
Assolti Andrea Andreacchio (14 anni e 4 mesi), Raffale Andreacchio (chiesti 13 anni e 4 mesi), Salvatore Carioti (chiesti 13 anni e 4 mesi), Rocco Gallace (chiesta assoluzione), Domenico Zangari (chiesti 13 anni e 2 mesi), Rocco Columbriale (chiesti 13 anni e 10 mesi); Domenico Comito (chiesti 14 anni e 4 mesi), Giuseppe Frustagli (chiesti 13 anni e 2 mesi), Sergio Scicchitano, Giuseppe Vitale (chiesti 13 anni e 8 mesi).
Nel collegio difensivo, tra gli altri, gli avvocati Cicino (difensore di Aloi, Giuseppe Vitale e Raffaele Andreacchio), Staiano, Tedesco, Gervasi e Ruga.

ale. tru.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password