Domani l’ultimo saluto a Stefania, Christian e Nicolò

Dopo il ritrovamento del corpicino del piccolo di 2 anni, i funerali delle tre vittime del nubifragio del 4 ottobre sono stati posticipati. Le esequie si terranno nella chiesa di Santa Caterina a Gizzeria

LAMEZIA TERME Vogliono celebrarli insieme, accompagnarli tutti e tre nell’ultimo viaggio. Così come la piena li ha travolti mentre erano stretti uno all’altro, i familiari di Stefania Signore (30 anni), di Christian (7 anni) e Nicolò Frijia (2 anni) vogliono che stretti uno all’altro i loro cari ricevano l’ultimo saluto. È questa la preghiera che hanno rivolto al procuratore di Lamezia Salvatore Curcio, subito giunto tra gli uliveti di San Pietro Lametino appena appresa la notizia del ritrovamento del corpo del piccolo Nicolò che si cercava da una settimana. E pare che così sarà. I funerali sono rinviati a domani (sabato) nella chiesa di Santa Caterina a Gizzeria in contrada Mortilla alle 15,30.
Stefania, Christian e Nicolò la sera del 4 ottobre, nel corso di una eccezionale serata di pioggia, stavano lasciando con l’auto Curinga per raggiungere casa a Gizzeria. Ma nel territorio di San Pietro Lametino, zona di campagne e uliveti, una piena d’acqua ha investito l’auto su cui viaggiavano. La donna, probabilmente, ha pensato di abbandonare il veicolo per provare a mettersi in salvo con i suoi due bambini. Ma una piena furiosa di acqua e fango li ha travolti trascinando i corpi della madre e del figlio più grande per 900 metri più a valle, mentre quello del piccolo Nicolò, strappato dalle braccia della mamma, è stato sommerso dal fango 500 metri più a monte, vicino al luogo in cui è stata ritrovata l’auto.

ale. tru.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto