Inchiesta Calabria Verde, tutti rinviati a giudizio

A processo l’ex dg Furgiuele, il dirigente dell’economato Mellace, il dirigente Errigo, l’agrotecnico Magnone, il dipendente Ciciarello e l’allora dirigente del terzo settore Alfredo Allevato. Tra le accuse abuso d’ufficio e peculato

CATANZARO Sono stati tutti rinviati a giudizio gli imputati coinvolti in quello che viene definito il primo troncone d’indagine “Calabria Verde”, relativo a presunti illeciti commessi all’interno dell’ente in house della Regione Calabria. Il gup Francesca Pizii ha accolto la richiesta del sostituto procuratore di Catanzaro Alessandro Prontera e rinviato a processo l’ex direttore generale dell’ente regionale Paolo Furgiuele, il dirigente dell’economato Marco Mellace, il dirigente Antonio Errigo, l’agrotecnico Gennarino Magnone, il dipendente Emanuele Ciciarello e l’allora dirigente del terzo settore Alfredo Allevato. Le accuse vanno, a vario titolo, dall’abuso di ufficio al peculato, alla violenza o minaccia a pubblico ufficiale, falsità ideologica e materiale. Al centro dell’inchiesta ci sono i fondi europei che sarebbero dovuti servire per l’acquisto di mezzi antincendio boschivi, per la messa in sicurezza dei corsi d’acqua e per i rischi di frane in Calabria e che, secondo l’accusa, sarebbero stati invece distratti per scopi ben diversi, compresi alcuni viaggi con pernottamenti a Roma e la ristrutturazione della casa di Furgiuele ad Amantea. In questo procedimento si sono costituite parti civili la Regione Calabria, l’ente in house della Regione “Calabria Verde” e un ex dipendente per la sola posizione di Alfredo Allevato. Non hanno chiesto sconti, tramite riti alternativi, gli imputati – difesi dagli avvocati Enzo Ioppoli, Giancarlo Pittelli, Giovanni Merante, Giuseppe Bruno, Rosario Montesanti, Nicola Carratelli, Sergio Rotundo e Pino Pitaro – per i quali il processo avrà inizio, davanti al tribunale collegiale di Catanzaro, il prossimo 26 marzo.

ale. tru.





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto