Limbadi, i carabinieri salvano una poiana reale ferita dai bracconieri

Il rapace, appartenente a una specie protetta, sarà trasferito al Centro recupero animali selvatici di Catanzaro

VIBO VALENTIA Accasciata a terra e con diverse ferite infette. Così un cittadino ha consegnato ai carabinieri della Stazione di Limbadi, nel Vibonese, un esemplare di poiana reale, un uccello rapace (protetto dalla legge) appartenente alla famiglia delle Accipitridae. L’animale era stato rinvenuto nell’agro del Comune di Limbadi e presentava ferite di arma da fuoco riconducibili al tentativo di cattura da parte di ignoti bracconieri. Così i carabinieri hanno prima deciso di accudire la poiana per la notte di lunedì, custodendola nei locali della Stazione di Limbadi e disinfettando le ferite riportate. Nella giornata di martedì, poi, i militari hanno trasportato l’animale presso una struttura medica specializzata di Vibo Valentia dove sono state prestate le prime cure all’animale. Nei prossimi giorni la poiana verrà quindi trasferita al C.r.a.s. (Centro recupero animali selvatici) di Catanzaro per completare l’iter riabilitativo. Riacquistate piene capacità, il rapace verrà poi liberato nelle campagne limbadesi.
Il Wwf di Vibo, oltre a stigmatizzare il grave gesto e nel ringraziare l’Arma dei carabinieri per la fattiva collaborazione, rivolge un accorato appello a tutte le Forze dell’ordine affinché intensifichino sul territorio le attività di vigilanza in materia venatoria in vista della chiusura della stagione di caccia prevista per alcune specie fino al 10 febbraio.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto