Aveva un arsenale nascosto in un pollaio, arrestato 49enne a Platì

In manette Antonio Papalia. Nel corso di una perquisizione i carabinieri hanno trovato due pistole rubate, due fucili e numerose munizioni

REGGIO CALABRIA I carabinieri della Stazione di Platì e i colleghi dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Calabria” hanno arrestato un 49enne del posto, Antonio Papalia, in flagranza dei reati di detenzione abusiva di armi e munizioni e ricettazione nonché detenzione abusiva di armi comuni da sparo. Nel corso di una perquisizione in un terreno proprietà del 49enne, completamente recintato, i carabinieri hanno rinvenuto un vero e proprio arsenale nascosto in un pollaio: una pistola marca beretta cal. 22 oggetto di furto; una pistola marca franchi cal. 38sp, oggetto di furto; un fucile mitragliatore marca sten sprovvisto di calcio; un fucile monocanna marca beretta mod. a302 con matricola abrasa; tre caricatori per pistola; due silenziatori; due caricatori per mitragliatore della capacità di 32 colpi ciascuno; 14 cartucce da caccia cal. 12; 57 colpi per pistola cal. 9 luger. L’uomo, in passato già latitante, è legato da vincoli di parentela alle note famiglie di ‘ndrangheta Papalia e Barbaro “Castanu”.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto