Droga, sgominata una banda italo-albanese: in Calabria una delle “basi”

Operazione della Dda di Lecce dopo due anni di indagini: coinvolte 27 persone

LECCE Una vasta operazione contro quattro distinti gruppi criminali italo albanesi responsabili a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata alla produzione ed al traffico internazionale di sostanze stupefacenti è in corso da questa mattina con arresti in Italia e in Albania. Oltre 100 militari del Comando Provinciale di Lecce e del Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata di Roma della Guardia di Finanza, coordinati dalla Direzione Nazionale Antimafia e dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Lecce, stanno notificando una ordinanza di custodia cautelare richiesta dai magistrati della Dda di Lecce ed emessa dal gip a carico di 27 persone (di cui 21 albanesi e 6 italiani). Le indagini, durate quasi due anni, hanno permesso di identificare e catturare gli appartenenti a quattro distinti gruppi criminali italo albanesi, con basi operative nella provincia di Lecce e ramificazioni in altre regioni italiane (Calabria, Toscana, Emilia Romagna, Sicilia, Liguria, Lombardia), tutti responsabili di traffico internazionale di stupefacenti, detenzione ed introduzione nel territorio nazionale di armi e munizioni da guerra. I dettagli dell’operazione saranno resi noti nel corso di un incontro con la stampa che si terrà in mattinata a Lecce presso gli uffici della Procura Generale alla presenza del Procuratore Nazionale Antimafia, Federico Cafiero de Raho, del Procuratore della Repubblica di Lecce, del Comandante Regionale Puglia e del Comandante del Servizio Centrale di Investigazione sulla Criminalità Organizzata (Scico) della Guardia di Finanza.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto