Cosenza, sul cantiere della metroleggera il Consiglio di Stato dà ragione al Comune

I giudici ribaltano la sentenza del Tar: «Nel bilanciamento degli interessi, deve prevalere l’interesse pubblico alla continuazione dei lavori»

COSENZA È stata pubblicata attorno alle 18 di giovedì l’ordinanza con cui il Consiglio di Stato ha definitivamente accolto l’appello cautelare proposto dal Comune di Cosenza, difeso dall’avvocato Benedetto Carratelli, così riformando l’ordinanza emessa a febbraio dal Tar Calabria, che aveva sospeso l’efficacia dei provvedimenti attuativi dei lavori del cantiere aperto su viale Giacomo Mancini. Lo rende noto una nota dell’ufficio del portavoce del sindaco Occhiuto.
Il supremo consesso della giustizia amministrativa ha ritenuto che «nel bilanciamento dei contrapposti interessi, debba prevalere l’interesse pubblico alla continuazione dei lavori, considerato, tra l’altro, che siffatta continuazione non impone la cessazione o l’interruzione dell’esercizio dell’attività economica della ricorrente (Milena Gabriele s.r.l.), ma ne consente la prosecuzione».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto