Truffa aggravata, nuovo avviso di garanzia per Lucano

Il sindaco sospeso di Riace è coinvolto assieme ad altre nove persone in un nuovo filone dell’inchiesta “Xenia”. Nel mirino della Procura di Locri ancora una volta i fondi per l’accoglienza e, in particolare, la gestione degli alloggi destinati ai migranti

di Alessia Candito
RIACE Nuovo avviso di garanzia per Domenico Lucano. Nella serata di ieri, i carabinieri hanno recapitato al sindaco sospeso di Riace e altre nove persone un avviso di conclusione indagini per truffa aggravata. Al centro delle indagini del nuovo filone dell’inchiesta “Xenia”, ancora una volta i fondi destinati all’accoglienza. Per il pm Ezio Arcadi, l’allora sindaco e la cooperativa Girasole avrebbero scelto di affittare alloggi non conformi alla normativa per ospitare i migranti. Proprio ieri (lo abbiamo raccontato qui) Lucano è stato rinviato a giudizio nel filone principale dell’inchiesta assieme ad altri 26 indagati. (a.candito@corrierecal.it)







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto