Maxi rissa a Scalea, tre arresti

Fermati due senegalesi e un giovane del posto. La zuffa ha coinvolto 10 persone. Uno straniero è finito in pronto soccorso

SCALEA I militari del Norm – Sezione Radiomobile e della stazione carabinieri di Scalea sono intervenuti a seguito di una richiesta di ausilio, pervenuta sull’utenza d’emergenza 112, da parte di un agente di polizia in servizio al Distaccamento della polizia stradale di Scalea, il quale, libero dal servizio, segnalava una rissa in corso all’altezza della via Fiume Lao di Scalea, in cui erano coinvolte circa dieci persone, tra cittadini senegalesi e giovani del posto. Solo il tempestivo intervento dei militari operanti metteva fine al violento episodio criminoso, verosimilmente, scaturito per futili motivi. Infatti, all’arrivo di diverse pattuglie dei carabinieri, si è assistito ad una fuga di massa in cui i partecipanti alla rissa hanno cercato di guadagnare l’impunità dileguandosi per le vie limitrofe, circostanza in cui S.M. classe ’94 originario di Scalea veniva bloccato dall’agente di polizia, ne nasceva una violenta colluttazione sedata in maniera risolutiva grazie all’ausilio dei carabinieri.
Nel contempo, altri militari bloccavano un secondo giovane senegalese T.N. di 28 anni domiciliato a Scalea, che non ha avuto il tempo di allontanarsi e fare perdere le sue tracce. I carabinieri hanno poi avuto modo di scorgere, riverso per sull’asfalto, S.M. senegalese di 27 anni, anche lui domiciliato a Scalea, privo di sensi. Immediata la richiesta d’intervento dei sanitari del 118 che, giunti rapidamente sul posto, hanno trasportato il cittadino straniero presso il Pronto soccorso di Cetraro per le cure del caso. Ricostruito il quadro indiziario, i carabinieri hanno condotto presso la caserma i tre prevenuti, dichiarandoli in stato di arresto e ponendoli a disposizione della Procura della Repubblica di Paola in attesa del giudizio con rito direttissimo.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto