Masciari: «A Serra San Bruno profanate tutte le tombe al cimitero. Tranne quella della famiglia del boss»

SERRA SAN BRUNO «Me ne vado dalla mia terra, la Calabria, con tanta amarezza dopo aver appreso della notizia della profanazione delle tombe al cimitero “Confraternita dell`Addolorata” di Serra San…

SERRA SAN BRUNO «Me ne vado dalla mia terra, la Calabria, con tanta amarezza dopo aver appreso della notizia della profanazione delle tombe al cimitero “Confraternita dell`Addolorata” di Serra San Bruno. Ho visto con i miei occhi quelle tombe».  Il testimone di giustizia Pino Masciari esprime, in una nota, il suo dolore. «Non sono state risparmiate – aggiunge – quelle dei miei genitori, a cui ho fatto visita. Tutte profanate. L`unica tomba rimasta intatta è quella del mammasantissima della nota famiglia Vallelunga: non credo in un caso. Provo profondo dolore per questi vili atti. I morti sono tutti uguali e meriterebbero tutti il medesimo rispetto. Tutto ciò, succede proprio nel mio paese; mentre nel resto della regione iniziano ad affiorare spiragli di speranza, qui, nella zona di Serra, siamo ancora ben lontani». «Ancora una volta – conclude Masciari – devo constatare come la gente non provi più un pizzico di indignazione per quello che si è verificato e continui ad accettare tutto questo passivamente, soffocando la possibilità di un risveglio delle coscienze di cui tanto si sente la necessità».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto