L’allarme di Adiconsum sull’«aumento incondizionato» dei prezzi

Il presidente Gigliotti: «No a mere speculazioni commerciali. Gli enti controllino per garantire il diritto alle vacanze»

LAMEZIA TERME «La bella stagione, la stagione del riposo, delle ferie e delle vacanze non sia un motivo per l’aumento dei prezzi incondizionato e spregiudicato». Ad affermarlo Michele Gigliotti, presidente di Adiconsum Calabria. Il centro studi Adiconsum ha rilevato che nel periodo di alta stagione i prezzi lievitano addirittura del 200%. «Un aumento irragionevole – spiega Gigliotti – perché spesso non legato a una migliore qualità del prodotto e del servizio offerto ma ad una mera speculazione commerciale».

L’Adiconsum invita i consumatori calabresi «a una attenta valutazione di spesa affinché il periodo di vacanza non determini in autunno un maggiore impoverimento delle finanze familiari. A tal proposito – prosegue Gigliotti – invitiamo gli enti preposti a controllare e monitorare efficacemente per evitare che si speculi sulle famiglie. Solo un controllo mirato può garantire il diritto alle vacanze di tutti soprattutto dei nuclei monoreddito e soggetti in condizioni di difficoltà che, come gli altri, devono usufruire dei servizi a prezzi accessibili». 
«La tutela del consumatore – conclude il presidente – è sinonimo di etica professionale che per una Regione come la Calabria, con un tasso di povertà tra il più alto in Europa, rappresenta la marcia in più che gli operatori del settore debbano avere. Come Adiconsum siamo convinti che in Calabria diversi sono gli imprenditori che dell’ospitalità e dell’accoglienza hanno fatto il proprio modo di vita personale e imprenditoriale».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto