Marziale: «Assistenza a bimbi disabili è diritto, educatori si mobilitino»

Appello del Garante per l’Infanzia per attivare il servizio in tutte le scuole calabresi. Esempio virtuoso a Taurianova

TAURIANOVA «Ringrazio sentitamente il sindaco di Taurianova, mia citta natìa, Fabio Scionti, per avere comunicato che la nomina degli assistenti educativi nelle scuole cittadine, da tre anni a questa parte, avviene nei tempi congrui e gli specialisti seguono i bambini sin dal primo giorno di scuola». È quanto dichiara Antonio Marziale, Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria. «Il Comune di Taurianova è in dissesto finanziario – aggiunge – eppure riesce a garantire ai bambini disabili l’assistenza dovuta perché inizia le operazioni a tempo debito, magari prima delle vacanze estive, e opera variazioni di bilancio conferendo priorità a questa spesa piuttosto che ad altre. Questo significa mettere l’infanzia concretamente al primo posto».
«Questa è la dimostrazione tangibile – sottolinea – che nessuna scusa, nemmeno il dissesto finanziario, può essere accampata, secondo quanto stabilito dalla Corte Costituzionale. Questo significa riconoscere ai bambini il diritto all’assistenza, figura professionale che si interfaccia con i docenti di classe e la cui attività è complementare, non alternativa, a quella dell’insegnante di sostegno».
«È necessario che gli assistenti educativi si mobilitino in massa – conclude Marziale – per far conoscere appieno l’importanza della loro funzione e interagiscano con le famiglie dei bambini disabili affinché cessi, una volta per sempre, la questua cui sono costretti quando, invece, si tratta di un diritto elementare e fondamentale».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto