‘Ndrangheta in Emilia, in manette esponenti del clan Grande Aracri

Arrestati dalla squadra mobile di Bologna appartenenti alla cosca operativa al nord. L’ordinanza si inserisce nell’operazione “Grimilde”

BOLOGNA La squadra mobile di Bologna ha eseguito, ieri, un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del capoluogo emiliano nei confronti di due uomini ritenuti appartenenti all’associazione di stampo mafiosa dei Grandi Aracri. I destinatari del provvedimento restrittivo, informa la Questura, sono Paolo Grande Aracri e Manuel Conte, già colpiti da analogo provvedimento nel giugno scorso, ritenuti responsabili del reato di estorsione ed intestazione fittizia di beni. L’operazione condotta dalla Polizia di Stato e’ il risultato di un ulteriore sviluppo dell’indagine sviluppata sempre dall’ufficio investigativo felsineo che nel mese di giugno aveva già portato all’esecuzione di 16 provvedimenti restrittivi nell’ambito dell’operazione “Grimilde”.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto