Sospesa la protesta dell’ex operaio dell’Enel di Rossano

Giuseppe Bosco, di 58 anni, era salito sulla struttura per chiedere di essere riassunto. Dopo il confronto col sindaco Stasi e coi sindacati l’uomo ha desistito

CORIGLIANO ROSSANO Ha sospeso la protesta ed è sceso dal nono piano della Centrale termoelettrica Enel, ormai dismessa, di Corigliano Rossano, Giuseppe Bosco l’operaio di 58 anni, impiegato in un’impresa dell’indotto, che ieri era salito sulla struttura per chiedere di essere riassunto (qui la notizia).
Sul caso della protesta inscenata dall’operaio si è svolta una riunione alla presenza dei sindacati e del sindaco di Corigliano Rossano Flavio Stasi ma, al momento, per il futuro del lavoratore non ci sono risposte certe.
L’uomo, il 16 settembre scorso, era già salito per protesta sulla ciminiera della Centrale ad un’altezza di cento metri. Bosco, addetto alla pulizia industriale della Centrale aveva lasciato il lavoro per una migliore proposta per poi rimanere disoccupato.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto