‘Ndrangheta in Umbria, sequestrati beni a un uomo dei clan crotonesi

Le fiamme gialle hanno apposto i sigilli a beni per 250mila euro. Sarebbe legato ai Farao-Marincola

CROTONE I finanzieri del Comando provinciale di Perugia, in collaborazione con quelli di Crotone e il coordinamento della Dda di Catanzaro, hanno sequestrato beni per 250 mila euro ad un appartenente alla ‘ndrangheta, attualmente detenuto nel carcere di Benevento proprio per associazione mafiosa. Il provvedimento riguarda un’abitazione e un magazzino a Cirò Marina, un’auto e disponibilità bancarie.
All’origine del sequestro vi è un’indagine del Gico del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Perugia che ha permesso di individuare il patrimonio nella disponibilità del destinatario della misura e rilevare la sproporzione tra i redditi dichiarati e gli incrementi patrimoniali accertati.
Già coinvolto in indagini su traffici di droga, anche nel Perugino, l’uomo è indagato come partecipe alla cosca Farao-Marincola nell’operazione Stige dove viene indicato come colui a cui è attribuito, per conto della cosca, il controllo del porto, della flotta peschereccia e delle infrastrutture portuali di Cirò Marina.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto