Maltrattamenti all’asilo di Cariati, torna in libertà una delle due maestre

Il Tribunale del Riesame ha revocato gli arresti domiciliari per la titolare della struttura al centro nell’inchiesta della Procura di Castrovillari

CARIATI Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha revocato la misura cautelare degli arresti domiciliari disposta dal Gip di Castrovillari per A.L., titolare dell’asilo di Cariati in cui sarebbero avvenuti i presunti maltrattamenti al centro dell’inchiesta condotta dalla Procura di Castrovillari che, il 13 novembre scorso, aveva portato all’esecuzione di due misure cautelari (qui i dettagli) nei confronti di due maestre. A dare notizia del pronunciamento del Riesame è il difensore di fiducia dell’indagata, l’avvocato Francesco M. Cornicello, che commenta: «Dinnanzi all’eco nazionale della vicenda ritengo che, in uno Stato di diritto ove vige il principio costituzionale di non colpevolezza fino a condanna definitiva, bisognerebbe garantire all’indagato la possibilità di difendersi dinanzi al suo Giudice naturale evitando di pervenire a frettolosi ed anticipati giudizi mediatici, soprattutto sui social. Analoga attenzione, in ogni caso, andrebbe riservata alla notizia allorquando i magistrati adottano provvedimenti favorevoli all’indagato. Questa è la cifra su cui si misura la civiltà di una Nazione».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto