Briatico, il caso della Madonnina decapitata arriva in Parlamento

Il deputato Fdi Edmondo Cirielli annuncia la presentazione di un’interrogazione parlamentare: «Mi auguro che i colpevoli vengano identificati in tempi brevi»

CATANZARO «Presenterò un’interrogazione al Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese per fare luce sull’ignobile atto vandalico e sacrilego ai danni della statua della “Madonnina del mare” (qui la notizia) posta in una grotta di Briatico, in provincia di Vibo Valentia». Lo afferma, in una nota, Edmondo Cirielli, Questore della Camera e responsabile delle liste di Fratelli d’Italia per le elezioni regionali in Calabria.
«Qualche delinquente – aggiunge – ha decapitato la statua della Madonna e del Bambino, lasciando le teste ai piedi dell’effige. Siamo di fronte ad un gesto orribile che ha lasciato attonita l’intera comunità calabrese. Ma che, purtroppo, non è nuovo visto che, come riportano gli organi di stampa, anche diversi anni fa la statua venne danneggiata».
«Esprimo la mia solidarietà – dice ancora Cirielli – ai cittadini di Briatico, che ora chiedono giustizia. Mi auguro che i carabinieri, che hanno avviato subito le indagini, riescano ad identificare in tempi rapidi i colpevoli».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto