RINASCITA | Resta in carcere l’avvocato Stilo

Anche per il legale vibonese il reato è stato derubricato da associazione mafiosa a concorso esterno. I suoi difensori pensano al ricorso in Cassazione

CATANZARO Resta in carcere l’avvocato Francesco Stilo. Il Tribunale del riesame ha rigettato l’istanza presentata dai suoi legali, Piero Chiodo e Paola Stilo, e ha derubricato il reato da associazione mafiosa a concorso esterno, come per Giancarlo Pittelli. Anche Stilo è stato arrestato lo scorso 19 dicembre nella maxi inchiesta “Rinascita Scott”. Durante l’udienza tenutasi giovedì scorso, Stilo si era detto estraneo alle accuse: dalla partecipazione mafiosa, alla truffa assicurativa e al reato di rivelazione del segreto istruttorio. Ai giudici aveva fornito dichiarazioni spontanee sottolineando di aver agito sempre nella massima correttezza. I suoi avvocati non demordono e pensano al ricorso in Cassazione.
Secondo l’accusa, il legale sarebbe in rapporti con il clan di Zungri del boss Peppone Accorinti.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto