«No al trasferimento di Facciolla da Castrovillari». Raccolte più di 5mila firme

I promotori della petizione hanno annunciato di aver inviato al Presidente della Repubblica e gli organismi della giustizia italiani i fogli contenenti i nominativi di chi contesta la scelta del Csm

CASTROVILLARI Sono state consegnate agli organi costituzionali, le firme raccolte a sostegno del magistrato Eugenio Facciolla, trasferito da Castrovillari dove esercitava le funzioni di procuratore capo a Potenza dove attualmente svolge le funzioni di giudice della sezione civile (qui i motivi del trasferimento). Più di 5mila le firme raccolte, di queste nello specifico: 2363 firmatari hanno apposto la loro sigla su fogli cartacei, 2656 hanno invece approfittato della petizione online diffusa sulla piattaforma change.org. I fogli contenenti le firme sono stati inoltrati con raccomandata al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, mentre, agli organi giurisdizionali quali: Consiglio Superiore della Magistratura, Ministero della Giustizia, Corte di Cassazione e Procura Generale di Catanzaro la copia di tutte le firme è stata spedita digitalmente. «Tanti i corregionali, per lavoro fuori, hanno espresso, firmando liberamente, il loro “no” al citato trasferimento – è scritto in una nota diffusa dagli organizzatori della petizione -. Molti i calabresi ed i cittadini del resto d’Italia, che firmando hanno inteso far propria l’ingiustizia che si sta perpetrando ai danni del magistrato Facciolla e della Calabria, terra sempre più martoriata».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto