Virus cinese a Paola, «è una fake news»

La società danneggiata: «Tutti i dipendenti della predetta società godono di ottima salute e non si sono recati in Cina negli ultimi mesi, sicché si sta diffondendo un inutile ed infondato allarmismo, probabilmente creato ad hoc da alcune aziende concorrenti per danneggiare la nostra immagine»

PAOLA «La società K2 store s.r.l., esercente l’attività di vendita di prodotti di vario genere in Paola, in relazione all’avvenuta divulgazione su Facebook e tramite Whatsapp di notizie false ed infamanti riguardanti un virus che avrebbe colpito un dipendente dell’azienda, comunica di aver conferito mandato all’avvocato Giuseppe Carratelli del foro di Cosenza, per la presentazione di apposita denuncia-querela all’autorità giudiziaria, chiedendo l’identificazione dei responsabili e degli eventuali mandanti, trattandosi di fake news». E’ quanto si legge in una nota stampa diffusa dalla società che ha deciso di sporgere denuncia dopo gli incresciosi eventi che hanno creato non poco allarme sociale nella cittadina tirrenica. «Tutti i dipendenti della predetta società godono di ottima salute e non si sono recati in Cina negli ultimi mesi, sicché si sta diffondendo un inutile ed infondato allarmismo, probabilmente creato ad hoc da alcune aziende concorrenti per danneggiare la scrivente società. Pertanto, al fine di tutelare i diritti di un’azienda che crea opportunità di lavoro e che fornisce un’indubbia utilità al territorio, verranno poste in essere tutte le azioni giudiziarie del caso, sia nei confronti di coloro che hanno inventato la notizia che nei confronti di chi sta provvedendo alla divulgazione della stessa tramite Facebook e Whatsapp».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto