Cosenza, ristretto ai domiciliari trovato senza vita

Fu coinvolto nel giugno del 2018 in una operazione che riguardò un giro di usura presente in città

COSENZA E’ stato ritrovato privo di vita nella sua abitazione di via degli Stadi, M.B.. I suoi congiunti hanno immediatamente avvisato i sanitari del 118 e gli uomini della questura di Cosenza che però non appena arrivati sul posto, altro non hanno potuto fare che costatarne la morte e disporre il sequestro della salma, come da prassi. L’ipotesi del decesso è quella del suicidio. L’uomo, poco più che quarantenne, si trovava recluso agli arresti domiciliari poiché coinvolto nell’operazione antiusura Faenerator condotta nel giugno del 2018 dalla procura della repubblica di Cosenza e che permise di smantellare le maglie di una fitta rete di usurai che agivano nel centro della città. Delle 14 persone indagate nell’operazione 11 sono state rinviate a giudizio.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto