“Viaggio in Italia: la Corte Costituzionale nelle carceri”: a Catanzaro il documentario dell’Anm

Sette giudici della Corte Costituzionale hanno incontrato i detenuti di sette istituti penitenziari italiani: Rebibbia a Roma, San Vittore a Milano, il carcere minorile di Nisida, Sollicciano a Firenze, Marassi a Genova, Terni, Lecce sezione femminile

CATANZARO «Catanzaro si trasforma nella capitale dei diritti. Accadrà il 18 e 19 febbraio con le iniziative dell’Associazione Nazionale Magistrati e la presenza di rappresentanti della Corte Costituzionale». È quanto si legge in una nota della dell’Anm con la quale si annuncia anche la presenza della presidente della Corte Costituzionale Marta Cartabia. In particolare, martedì 18 febbraio, l’Auditorium Casalinuovo ospiterà la proiezione del docufilm “Viaggio in Italia: la Corte Costituzionale nelle carceri”. Sette giudici della Corte Costituzionale hanno incontrato i detenuti di sette istituti penitenziari italiani: Rebibbia a Roma, San Vittore a Milano, il carcere minorile di Nisida, Sollicciano a Firenze, Marassi a Genova, Terni, Lecce sezione femminile. «Per la prima volta dalla sua nascita, nel 1956 – è scritto nella nota – la Corte Costituzionale decide di entrare in carcere. Il film è il racconto di quell’incontro, dell’incontro con l’umanità che vive marginalità sociale. Un viaggio fatto di confronto, dialogo ed emozioni». Dopo la proiezione, una riflessione col presidente dell’Anm Luca Poniz; la presidente della Ges Anm di Catanzaro Giovanna Mastroianni; il professor Marco Ruotolo, ordinario di Diritto costituzionale all’Università Roma Tre; la vice presidente dell’Anm Alessandra Salvadori e il segretario dell’Anm Giuliano Caputo. «La due giorni di Catanzaro – conclude la nota – sarà anche l’occasione per un incontro a cui l’Associazione Nazionale Magistrati tiene particolarmente. La Giunta Esecutiva Centrale e il presidente dell’Anm Luca Poniz incontreranno i colleghi calabresi che ogni giorno, e nonostante le tante difficoltà, testimoniano impegno e rappresentano presidii di legalità sul territorio».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto