Si disfacevano illecitamente dei rifiuti, incastrati dalle “fototrappole”

Succede nelle Serre, dove i carabinieri forestali di Serra san Bruno sono riusciti ad intercettare l’attività di smaltimento illecito di rifiuti da parte di 10 persone. Elevate sanzioni per circa 8mila euro

SERRA SAN BRUNO Continuano i controlli dei carabinieri forestali di Vibo Valentia nell’attività di contrasto al fenomeno dell’abbandono incontrollato di rifiuti grazie ad una intensificata attività di controllo del territorio.
In particolare, i militari della stazione di Serra San Bruno, mediante il posizionamento di alcune fototrappole in determinate aree particolarmente sensibili del territorio comunale, nella prima quindicina del mese in corso hanno identificato 10 soggetti, ripresi nell’atto di disfarsi di rifiuti di vario genere, classificati quali urbani e speciali non pericolosi contribuendo, con la loro condotta, al deturpamento delle aree interessate.
A carico dei trasgressori sono stati avviati i relativi procedimenti amministrativi, in relazione ai quali sono state contestate sanzioni, per un importo complessivo di oltre 8mila euro.
Nel comune di Vallelonga, i militari della locale Stazione Carabinieri Forestale, al termine delle attività di accertamento espletate, hanno deferito all’Autorita giudiziaria, in stato di libertà, tale N. G. da Vallelonga poiché, quale legale rappresentante di impresa, si sarebbe reso responsabile dell’abbandono di rifiuti speciali non pericolosi, derivanti dall’attività di imprenditore edile esercitata.
Rimane elevata la soglia di attenzione dei Carabinieri Forestali sulla tutela del territorio e dell’ambiente, anche grazie alla collaborazione dei cittadini, che possono segnalare presunti illeciti al numero di emergenza ambientale 1515.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto