Corigliano Rossano, arrestato in flagranza per maltrattamenti in famiglia

La Polizia, allertata da una chiamata al 113, è intervenuta nel centro storico di Corigliano. Tra i reati, contestata anche la violenze e lesioni personali

CORIGLIANO ROSSANO Intorno alle due di questa notte gli uomini del Commissariato di Corigliano Rossano hanno tratto in arresto B.G., 42 anni, nel centro storico di Corigliano.
La Volante, allertata intorno all’1,45 da una chiamata al 113 è intervenuta prontamente sul posto, dove ad attenderli sul portone del condominio, hanno trovato una donna in compagnia dei due figli minori.
La stessa donna ha dichiarato al personale della Polizia di Stato, di un diverbio verbale con il suo ex marito, degenerato poi in aggressione fisica e poi specificato anche che da pochi giorni erano state avviate le pratiche per il divorzio. Motivo per il quale l’uomo sarebbe andato in escandescenza, distruggendo in preda all’ira alcuni mobili della camera da letto per poi lanciare alcune sedie dal balcone della loro abitazione.
Al personale della Polizia, la donna ha chiesto aiuto, perché timorosa di far rientro in casa e poi chiesto di essere accompagnata all’interno dell’abitazione.
Giunti alla porta d’ingresso, i poliziott sono riusciti ad aprire la porta con molta difficoltà, dopo essere stata danneggiata poco prima dall’ex marito della donna. L’uomo, trovato sdraiato sul divano, nonostante vi fosse la presenza del personale della Polizia di Stato, ha ripreso ad inveire con toni alterati e minacciosi nei confronti della ex moglie.
A quel punto gli uomini della Volante hanno provato inutilmente a riportare alla calma il 42enne, ma senza risultati, tanto da avventarsi nuovamente contro la donna. Immediatamente bloccato, è stato accompagnato presso gli uffici del Commissariato di Rossano.
In considerazione della gravità delle azioni violente portate in essere dall’uomo, avvenute anche in presenza dei figli minori, rilevati i precedenti specifici, sia per maltrattamenti in famiglia e/o verso fanciulli che per lesioni personali e altresì gravato da numerosi altri precedenti penali e di polizia, l’uomo è stato tratto in arresto e condotto presso il carcere di Castrovillari.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto