Reggio saluta Di Bella, 25 anni alla guida del Tribunale dei Minori

ll sindaco Falcomatà saluta il magistrato «con viva commozione per quanto ha fatto per questa regione. Tornerà nella sua Sicilia»

Roberto Di Bella

«Reggio Calabria saluta con viva commozione Roberto Di Bella, fin qui presidente del Tribunale dei Minori della nostra città e adesso titolare dell’incarico omologo presso il Tribunale dei Minori di Catania, nella sua Sicilia». Così il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà, all’apprendere della notizia ufficiale del nuovo incarico per il magistrato.
«Il dottor Di Bella ha guidato il Tribunale dei Minori di Reggio Calabria per un quarto di secolo: 25 anni indimenticabili – è la considerazione di Falcomatà –, durante i quali ha ribaltato un pezzo fondamentale della giurisprudenza del nostro Paese e, cosa anche più importante, stravolto positivamente la vita di decine di ragazzi. Questi giovani, “colpevoli” esclusivamente d’essere nati nella famiglia sbagliata, in altri tempi sarebbero stati senz’altro risucchiati nel nero vortice della ‘ndrangheta: grazie al protocollo “Liberi di scegliere”, poi raccontato in libri e film per la sua rivoluzionarietà, gli stessi genitori hanno fatto in modo che questi nostri giovani sfuggissero a un orribile destino che sembrava già scritto per loro. Non ragazzi “strappati” alle famiglie d’origine, come qualcuno ha erroneamente detto in modo strumentale, ma giovani ai quali è stata offerta l’opportunità di risalire la “scala sociale” all’insegna della piena legalità. Ecco perché – così il sindaco metropolitano – Reggio non finirà mai di ringraziare Roberto Di Bella, e continuerà a seguire con attenzione la sua vicenda personale e professionale e le evoluzioni del “metodo Di Bella”, che ha legato positivamente il nome di Reggio Calabria e di un’esperienza formidabile a quello di questo grande magistrato, cui auguriamo le migliori fortune nel suo percorso».





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto