Coronavirus, la tragedia dell’allenatore calabrese: «Ho perso i miei nonni e mio padre»

L’ex calciatore originario di Marcellinara piange i propri cari ed esorta tutti a seguire le indicazioni del governo

LAMEZIA TERME «Ho perso i miei nonni e mio padre per colpa del Coronavirus, vi prego state a casa». È il messaggio lanciato da Leonardo Vanzetto, allenatore calabrese originario di Marcellinara, che ha deciso di affidare ad un comunicato diffuso dall’associazione allenatori della Calabria il dolore per la scomparsa dei suoi cari, morti dopo aver contratto il virus. I decessi si sono registrati a Bolzano, dove i famigliari di Vanzetto risiedevano. (f. b.)





Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto