Coronavirus, primi casi di contagio a Castrovillari, Cassano e Frascineto

A darne notizia sono stati i rispettivi sindaci, Lo Polito, Papasso e Catapano, su Facebook. I positivi si trovano in quarantena nelle proprie abitazioni

CASSANO ALLO JONIO Primi casi positivi di Coronavirus nelle città di Castrovillari e Cassano allo Jonio. A Castrovillari a dare la notizia del primo contagiato, un militare che presta servizio fuori, è stato, con un post su Facebook, il sindaco, Domenico Lo Polito. «Devo comunicare con rammarico, ma senza preoccupazioni particolari – ha scritto – che è stato accertato un caso positivo a Castrovillari. La persona sta bene ed è senza sintomi. È a casa propria e non ricoverato. Nessuno deve preoccuparsi perché la persona, un militare, appena giunto a Castrovillari è stato messo subito in quarantena dal 17 marzo. Non proveniva da zone rosse del nord. Per questo motivo non ha avuto contatti con nessuno. Era controllato dal proprio medico curante che per sicurezza ha richiesto effettuazione di un tampone, oggi risultato positivo. Noi tutti manteniamo il comportamento richiesto che è quello di restare a casa». Anche a Cassano allo Jonio il dato relativo al primo positivo è stato comunicato dal sindaco Gianni Papasso: «Ho il dovere di informarvi, con profondo dispiacere – scrive in un post pubblicato su Facebook – di avere appreso che è stato accertato un caso positivo a Cassano centro. La persona si trova presso la sua abitazione e non è, quindi, ricoverata. Ovviamente, sono già in contatto con il responsabile locale dell’Azienda sanitaria provinciale, che ha già raccomandato alla persona interessata e al suo nucleo famigliare di rimanere a casa e di osservare scrupolosamente le direttive già impartite. Senza eccedere in allarmismi, saranno assunte – annuncia il sindaco – con assoluta responsabilità e fermezza tutte le iniziative che il protocollo a riguardo prevede».

Accertato un caso di Coranavirus anche a Frascineto, comunità italo albanese della provincia di Cosenza. A dare la notizia del contagio è stato il sindaco, Angelo Catapano, dopo aver avuto un contatto con i referenti dell’Asp di Cosenza, pur non avendo avuto ancora comunicazione ufficiale. «La persona – scrive su facebook Catapano – sta bene ed è a casa propria. Fortunatamente, si è autodenunciato e dal giorno del suo arrivo avvenuto intorno al 20 marzo è in isolamento domiciliare, da solo. Non ha avuto contatti con alcun membro della sua famiglia e tanto meno con i cittadini di Frascineto perché sta osservando scrupolosamente la quarantena. Chiedo, quindi, a voi cittadini di stare tranquilli e non creare inutili allarmismi. Continuiamo a rispettare le regole. Restiamo a casa».







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto