Rinascita Scott, processo immediato per sette imputati

Sono accusati di associazione mafiosa e di far parte del clan Soriano di Filindari. L’udienza è fissata per il 13 maggio

VIBO VALENTIA Giudizio immediato per evidenza della prova nei confronti di sette imputati accusati di far parte del clan Soriano di Filandari (Vibo Valentia) coinvolti nell’operazione antimafia “Rinascita-Scott” scattata nel dicembre scorso con quasi 300 arresti. A disporre il processo, dinanzi al Tribunale collegiale di Vibo Valentia per l’udienza fissata al 13 maggio prossimo, stralciando quindi le contestazioni per il clan di Filandari, è stato il Gip distrettuale, Barbara Saccà, in accoglimento di una richiesta del pm della Dda di Catanzaro Annamaria Frustaci. Il processo è stato disposto per Leone Soriano, 54 anni; Giuseppe Soriano, 29 anni; Caterina Soriano, 30 anni; Francesco Parrotta, 37 anni; Graziella Silipigni, 49 anni; Luca Ciconte, 28 anni, originario di Sorianello (compagno di Caterina Soriano); Giacomo Cichello, 33 anni, tutti di Filandari. Associazione mafiosa l’accusa principale contestata. A sostegno delle accuse, oltre all’attività dei carabinieri del Nucleo Investigativo di Vibo Valentia anche le dichiarazioni di diversi collaboratori di giustizia.







Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Lost Password

error: Contenuto protetto